LegAdue Gold: Barcellona-Trapani big match della quarta giornata

Andre Collins

Non vi è dubbio che il match di cartello della quarta giornata del campionato di LegAdue Gold è quello che vedrà affrontarsi le due squadre siciliane della Sigma Barcellona e della Lighthouse Trapani.

 

Le due squadre hanno obiettivi diversi ma la partenza di Trapani è senz’altro il dato più rilevante. Barcellona è oramai una certezza di questo campionato,ha sempre centrato i playoff da quando è approdata nella vecchia Legadue e tiene oramai il mirino puntato sulla promozione nella massima serie; Trapani rappresenta invece il nuovo che avanza, una società capace di risorgere dalle sue stesse ceneri e ritornare ai fasti degli anni ’90, ed a giudicare dal ruolino di marcia di queste prime tre giornate possiamo (forse)già considerarla come una delle outsider nella caccia ai playoff.

Le due squadre hanno attualmente cifre identiche in molte voci statistiche: stesso punteggio in classifica(4 punti), punti totali segnati(235) e media punti per partita(78.3). A giudicare da questi primi dettagli ci sono tutti gli ingredienti per una partita ad alto tasso di spettacolarità, con ritmi molto intensi dal primo all’ultimo secondo di gara sia in attacco sia in difesa.

Viste le premesse,il giocatore che più ha impressionato in questo inizio di stagione nelle  file della Sigma è senz’altro Andrè Collins, vero  uomo in più nel roster di coach Perdichizzi. L’americano sta viaggiando a ritmi  impressionanti: 19.3 punti di media a  partita(quarto nella lega) e 6.0 assist di media  a partita(secondo nella lega).

 Altro giocatore di riferimento nelle file  barcellonesi è l’americano Alexander Young,  anche lui protagonista nelle cifre offensive della  squadra con 17 punti di media a partita. Altri  giocatori da cui ci si aspetta molto saranno poi  i lunghi Filloy, finora importantissimo per le  palle recuperate; Fantoni, centro di grande  spessore e dominante sotto le plance; Fiorello  Toppo, chiamato a riscattarsi dopo una  partita(per sua stessa ammissione) non ben  giocata domenica scorsa contro  Brescia.Ultima ma non meno importante la  guardia Giuliano Maresca, sempre pronto a  dare il suo valido aiuto quando c’è da segnare. 

 Dalla parte trapanese svettano invece il  playmaker Kelvin Parker(media 16.0 punti a  partita),la guardia Robert Lowery(15.0) e l’ala  italiana Patrick Baldassarre(16.7 ), che  insieme costituiscono un trio d’attacco  semplicemente micidiale. Non bisogna poi  dimenticare Andrea Renzi, pivot di grande  affidabilità e la guardia/ala Giancarlo Ferrero,  giocatore che se in serata può fare la  differenza.

Il match si preannuncia duro ed entrambe le  squadre vivono l’attesa con grande voglia di far  bene. Così il coach di Barcellona Perdichizzi:  “dovremo farci trovare preparati a giocare 40  minuti di grande intensità e concentrazione.  Trapani è ha giocatori che conoscono il  campionato e due americani di grande impatto  e dinamismo, che vogliono correre e giocare con energia. E’una squadra da prendere con attenzione e da affrontare con grande spirito di umiltà, sapendo che contro di noi ognuno darà sempre qualcosa in più.”

Nelson Rizzitiello,giocatore di Trapani ed ex Barcellona, sottolinea invece il grande valore dell’avversario ed afferma che per vincere sarà fondamentale non avere cali di concentrazione.

La carica di adrenalina del PalAlberti sarà fondamentale per lo spettacolo,l’ auspicio è sempre quello di vedere un match di alto profilo e senza problemi dal punto di vista dell’ordine pubblico. Così il coach dei trapanesi Lino Lardo: “mi aspetto di vedere una bella cornice di pubblico. So che verranno numerosi anche da Trapani. Mi piacerebbe vedere un bel tifo, caldo e corretto.”

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *