Home A2 A2 - Girone Ovest LegaDue – Battuta anche Pistoia. Trento, la coppa è tua!

LegaDue – Battuta anche Pistoia. Trento, la coppa è tua!

0

 Il miracolo è completo. La Bitumcalor Trento batte la Tesi Group Pistoia 76-82 e si aggiudica la Coppa Italia di LegaDue. Un miracolo autentico quello compiuto dalla squadra di coach Buscaglia che dopo aver vinto lo scudetto in DNA della scorsa stagione si è presentata a questo campionato con grandissima umiltà e partita dopo partita ha dimostrato di essere una squadra quadrata e con le caratteristiche giuste per dar fastidio a tutte le squadre.

Una prova evidente è lo stratosferico cammino in Coppa Italia dei bianconeri che sono riusciti a far fuori, dopo Bologna al primo turno, le prime tre forze in campionato: Barcellona ai quarti, Casale Monferrato in semifinale e la capolista assoluta Pistoia questa sera. E’ la vittoria di una squadra ma è la vittoria di tutta la città di Trento che da neopromossa (è giusto ricordarlo) ha saputo imporsi in questo campionato avendo anche il merito di organizzare nel migliore dei modi le Final Four di Coppa. Se è miracolo per Trento non può che essere pura delusione per Pistoia che avrebbe voluto alzare al cielo il suo primo trofeo stagionale. E’ una Pistoia delusa ma anche arrabbiata quella che esce dal PalaTrento con un particolarmente critico Gek Galanda che si complimenta con la sua squadra ma allo stesso tempo ammonisce Trento per l’eccessiva fisicità messa in campo per rientrare dallo svantaggio.

Venendo alla partita, è una vittoria di gruppo quella che Toto Forray e compagni hanno conquistato contro una squadra costruita per vincere e ottenere il massimo risultato in tutte le competizioni stagionali. Partita che sembrava segnata già al termine del primo quarto di gioco con i toscani che conducevano per 13 punti, grazie ad un avvio maiuscolo di Gek Galanda, ma la caparbietà di Pascolo – nominato MVP della competizione e miglior giovane – ha permesso alla Bitumcalor di rientrare alla grande con tanti rimbalzi, punti e lavoro sporco che ha spianato la strada a BJ Elder (23) e Umeh (12) per finire il lavoro. Con un rientro così prepotente qualsiasi squadra avrebbe mollato ma non Pistoia che con il solito Graves (24) è rimasta attaccata alla partita fino all’ultimo possesso.

Cronaca
Avvio prepotente degli ospiti che con un Galanda particolarmente preciso al tiro erano già sopra per 8-2 al 3′. Trento fatica a costruire gioco e Pistoia ne approfitta per allungare ancora con la tripla di Saccaggi e il tap-in vincente di Galanda che porta i suoi sul 23-9 al 12′. Per la Bitumcalor entra in partita Pascolo e con lui cambia la musica, Trento acquista centimetri ma soprattutto fisicità sotto il tabellone e con un secondo quarto da paura ritorna in partita al 18′ con il canestro di Conte che vale il 29-24. I bianconeri pareggiano anche i conti ma il canestro di Graves manda Pistoia in vantaggio per 33-31 all’intervallo. Al ritorno in campo Graves ne mette cinque di fila ma sale in cattedra Toto Forray e Trento completa definitivamente la rimonta con il gioco da tre punti di Conte che vale il primo vantaggio (40-42). Pistoia cerca un rimedio veloce ma arriva ancora la bomba di Forray che costringe Moretti alla sospensione. La partita si sposta fuori l’arco dei 6,75 e Pistoia sfodera i suoi assi con Rullo e Saccaggi che non sbagliano. Il giovane Roberto è autore di una bellissima tripla allo scadere riporta Pistoia avanti per 59-56. 10′ d’intensità pura dividono le due squadre dal trofeo. E’ una sfida a due tra BJ Elder e Antonio Graves ma mentre il primo trova in Umeh e Garri ottime valvole di sfogo è troppo isolato Graves che deve arrendersi, insieme alla squadra, a Trento che può alzare la coppa al cielo!

Giorgio Tesi Group Pistoia vs Bitumcalor Trento 76-84 (21-9, 33-31, 59-56)

Pistoia: Grillini ne, Meini 2, Toppo 2, Borra 2, Galanda 10, Hicks 9, Saccaggi 8, Rullo 9, Graves 24; All. Moretti
Trento: Umeh 12, Bailoni ne, Pascolo 16, Forray 10, Dordei 4, Basile ne, Bossi ne, Garri 9, Elder 23, Conte 6, Spanghero 4; All. Buscaglia.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata