fbpx

L’incerottata Pistoia riceve Forlì nel suo magic moment.

Vendicare la sconfitta di ottobre, un -27 terribile da digerire per i tifosi forlivesi contro i rivali storici pistoiesi, questo deve essere l’obiettivo della FulgorLibertas domenica al PalaFermi. E dire che solo un mese e mezzo fa le due compagini si guardavano col binocolo in classifica, 16 punti la Tesi Group e soltanto 6 Forlì. Oggi dopo un cambio di marcia della formazione romagnola e un calo vistoso dei toscani le due formazioni sono distanti solamente 4 punti in classifica.

Situazioni diverse che hanno dato un gioco vivace ai biancorossi romagnoli reduci da 5 vittorie e 1 sconfitta nelle ultime sei giornate, mentre Pistoia viaggia con 2 vinte e 4 perse da metà dicembre in poi. Calo fisiologico per i ragazzi di coach Moretti dovuto anche alle non perfette condizioni fisiche di alcuni elementi e una mira, soprattutto dall’arco che urla vendetta, un misero 26% dalla lunga e un mediocre 48% dall’area, questi sono i dati degli ultimi sei incontri.

Forlì, dopo la sconfitta interna contro L’Upea di Pozzecco ha cambiato drasticamente marcia e assetto è la migliore formazione dell’ultimo mese e mezzo, tira col 57% da due punti e col 35% nelle triple, ma non sono solo questi dati a decretare la formazione di coach Dell’Agnello la migliore dell’ultimo periodo, Forlì è passata da un 68 a un notevole 91 nella valutazione di squadra e il gioco è nettamente migliorato, i ragazzi in maglia Le Gamberi Foods smazzano oltre 14 assist a partita dal match di Imola in poi, i biancorossi toscani solamente 8 dalla sconfitta in quel di Barcellona.

Forlì, che finalmente dovrebbe essere al completo dopo i vari acciacchi ed influenze del periodo, arrivano a questo difficile e sentito match nelle migliori condizioni possibili, memore anche della debacle veronese che deve essere da insegnamento.

Sull’altra sponda Pistoia, non passa un periodo decisamente felice, Cortese ancora out per domenica, all’andata fece 5 su 5 da 3 punti, Hicks soffre di una fascite plantare e rimane in dubbio fino all’ultimo, come se non bastasse anche Meini e Galanda sono alle prese con degli acciacchi fisici, un bel rompicapo per Moretti che dovrà attendere domenica per capire meglio quanti abili e arruolati avrà per la partita.

Come sempre, ci sarà un nutrito seguito di supporter forlivesi per il match di domenica prossima, per dare la carica ai propri giocatori che vorranno farsi perdonare la non partita disputata a Verona davanti a oltre 300 fedelissimi forlivesi.

Pistoia in casa è 7 vinte e 0 sconfitte, unica formazione ancora imbattuta tra le mura amiche, Forlì è tornata a casa coi 2 punti in 5 occasioni su 8 in trasferta, si pensa ad un match equilibrato comunque, i toscani vorranno rialzarsi dopo le ultime deludenti prestazioni, i forlivesi invece vogliono continuare a stupire in questa stagione anomala.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *