fbpx

L’Aquila Trento si conferma capolista

Forray (Trento)

L’Aquila Basket Trento resta capolista della Lega, supera Trieste, scappando già nel primo quarto senza dare agli ospiti possibilità di avvicinarsi, se non in una occasione. Trieste priva di Hoover, Mastrangelo e dell’ultimo arrivato Wood – ma a Trento manca praticamente dalla seconda giornata Poltroneri – ha cercato di opporsi ai ragazzi di Buscaglia, ma il divario tra le due squadre è subito apparso netto.
Cominciano alla grande i padroni di casa con una tripla di Baldi Rossi e dopo una schiacciata in contropiede di Pascolo, il coach giuliano Dalmasson chiede subito il primo minuto di sospensione. Trieste in attacco insiste parecchio sul pick and roll con Ruzzier e Diliegro, ma non riesce ad incidere molto. Dopo 6′ terza tripla di Baldi Rossi, terminerà con 3/5, imitato subito dopo da Pascolo, con la capolista che raggiunge il +13 con canestro di Baldi Rossi su assist di Spanghero (22- 9) e successivo mini rientro degli ospiti. Secondo quarto equilibrato, senza grossi sussulti, sino all’infortunio subito da BJ Elder, ancora il ginocchio: l’Aquila sembra superare facilmente il momento, sfrutta l’apporto di Fiorito, si porta a +15 con una tripla di Marco Spanghero, ma Trieste, sospinta di Carra e Diliegro, riesce piazzando un parziale di 12-1 a ricucire quasi tutto lo svantaggio, portandosi a -4. Trento si aggrappa al suo capitano, ed infatti è Forray, infilando sette punti consecutivi, a riportare i i suoi a +11. Dopo l’intervallo lungo si riparte con la tripla di Spanghero (chiuderà con 3/3), si sblocca finalmente Triche, all’asciutto sinora, che realizza prima un 2/2 dalla lunetta e poi in contropiede. E’ sempre Forray a trascinare la squadra, l’Aquila piazza un parziale di 11-0, che chiude ormai la partita, si porta a +22 grazie ad una conclusione di Triche. Buscaglia dà spazio a Molinaro e per Trieste, in questa frazione, l’unico ad incidere è Ruzzier, autore di 5 punti. Si chiude con un ultimo quarto senza grossi sussulti, ma con apprezzabili giocate di Pascolo e Spanghero da parte locale e di Harris per i giuliani. Toto Forray ha avuto il merito di caricarsi sulle spalle la squadra nel momento di maggiore difficoltà, da vero capitano. Pascolo ( 3/6 da due 2/4 da tre ed anche 5 assist) e Baldi Rossi (3/5 da tre e 7 rimbalzi) festeggiano la convocazione in Nazionale, disputando un notevole incontro e mettendo in mostra le loro doti di tiratori dai 6.75. Le percentuali da tre dell’Aquila, non dimentichiamoci di Spanghero, sono nettamente superiori a quelle di Trieste, da due le squadre si equivalgono. Bene dalla parte opposta Diliegro 21 punti ( 8/14 da due, 9 rimbalzi) , mentre Harris si è fatto vedere soprattutto a giochi chiusi.
Trento – Trieste 83-68 (22-13, 24-22, 16-9, 19-24)
Trento: Triche 12, Gorrieri, Pascolo 14, Baldi Rossi 15, Forray 9, Fiorito 4 , Molinaro , Elder 9 , Lechthaler 4, Spanghero 16 . Allenatore Buscaglia
Trieste: Fossati , Tonut 2, Harris 18, Ruzzier 7, Coronica 3, Diliegro 21, Candussi, Carra 12, Urbani 5, Norbedo. Allenatore: Dalmasson
Arbitri: Boscolo di Chioggia, Rudellat di Nuoro, Maffei di PreganziolNote: Tiri da 2p: Trento 17/34 Trieste 25/50. Tiri da 3p: Trento 10/24; Trieste 3/13 Tiri Liberi: Trento 19/21 ; Trieste 9/13. Rimbalzi: Trento 34 (Baldi Rossi 7); Trieste 28 (Diliegro 9).
Massimo Fuiano

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *