Home A2 A2 - Girone Ovest Imola è terribile e costringe Barcellona agli straordinari. I due punti restano in Sicilia

Imola è terribile e costringe Barcellona agli straordinari. I due punti restano in Sicilia

0

E’ servito un supplementare alla Sigma Barcellona per avere la meglio sull’Aget Service Imola. I siciliani si impongono con il punteggio di 91-84 al termine di una partita incredibile che proprio non voleva saperne di chiudersi. Ottima la Sigma nel primo tempo, padrona del gioco e dell’inerzia nonostante Imola fosse sempre in agguato e mai fuori dai giochi. Nel secondo tempo, invece, i padroni di casa hanno incassato il prepotente rientro dell’Aget Service trascinata da un sontuoso Gay (18 punti e 8 falli subiti) che ha sopperito ad una prestazione opaca di Marigney il quale è stato comunque autore di una gara altruista con ben 6 assist a referto ma soprattutto del canestro (piuttosto contestato) che ha portato la gara al supplementare nel quale, infine, non c’è stata proprio storia. Barcellona raggiunge così la terza vittoria consecutiva in campionato, dopo quelle su Ferentino

e Casale Monferrato lanciandosi all’inseguimento della testa del campionato costringendo, invece, Imola alla terza sconfitta consecutiva (se contiamo dalla vittoria con l’esclusa Napoli) e alla solitaria ultima piazza in classifica in virtù del colpaccio esterno della Capo d’Orlando di coach Pozzecco vincente a Jesi.

 

Cronaca
Parte a razzo la Sigma Barcellona con un Melvin Sanders particolarmente ispirato si porta in vantaggio sul 9-5. Imola è però ben messa in campo e non lascia scappar via i padroni di casa. I canestri di Zagorac, Gay e Valenti regalano addirittura il vantaggio all’Andrea Costa (13-15) al 7′. Sanders spinge i suoi ma trova in Masoni pronta risposta. E’ con 5 punti di fila di Mocavero che la Sigma si porta in vantaggio sul 21-17 alla fine del primo periodo. L’Aget non è reattiva in difesa e i siciliani hanno vita facile a rimbalzo con Cittadini che fa quello che vuole. Al 13′ la Sigma è avanti 25-19 e coach Fucà deve rifugiardi nel timeout. Minuto di sospensione che non giova agli ospiti che, piuttosto, incassano i canestri di Troy Bell e Ryan Bucci che permettono a Barcellona di raggiungere la doppia cifra di vantaggio (30-19) al 15′. Maestrello e Zagorac smuovono il punteggio per Imola ma Bell e Giuri ribadiscono il vantaggio prima dell’intervallo lungo, 39-30.

Imola esce dagli spogliatoi con una marcia in più. Con 8 punti di fila, Gay apre la strada per la rimonta dei suoi approfittando di un momento di sbandamento della Sigma. Al 25′ il punteggio è 49-43 con Barcellona che allunga con una tripla di Giuri ma Imola con i liberi di Zagorac e con due bombe di Maestrello, dopo appena un minuto, torna sotto di un solo punto (52-51) e costringe Perdichizzi al timeout. La rimonta dei romagnoli è conclusa con la schiacciata di Valenti che fissa il punteggio sul pari 53 e poi con il libero di Gay che sigla addirittura il vantaggio. Eliantonio tiene botta ma è Imola ad essere in vantaggio al 30′ per 57-58. Buono l’avvio della Sigma che con due triple consecutive di Eliantonio e con i liberi di Cittadini torna si porta sul 65-59 al 33′. Non molla Imola che con Gay e Foiera rifila ai siciliani un parziale di 6-0 e impatta sul 65-65 al 35′. Ultimi 5′ di fuoco tra  due squadre che non mollano. Bell fallisce un paio di occasioni, Zagorac porta i suoi avanti di tre lunghezze ma Callahan pareggia con un gioco da tre punti. Tripla di Maestrello ma Bell dalla lunetta ne mette quattro, è 74-73 a 28” dalla fine. Gay in lunetta non è preciso mentre Bell è  impeccabile, 76-74. Sembra finita con l’errore al tiro di Valenti ma Green controlla male ed è contesa. Marigney in 3” segna e manda la gara all’overtime. Valenti apre le marcature poi Imola si spegne clamorosamente ed incassa un tremendo parziale di 12-0, firmato da Green e Callahan, che di fatto chiude la partita fissando il punteggio sull’87-78 al 44’. Marigney e Maestrello limano il gap ma Barcellona vince 91-84.

Sigma Barcellona – Aget Service Imola 9184 dts (21-17, 39-30, 57-58, 76-76)

Barcellona: Callahan 12, Sanders 15, Giuri 6, Bell 16, Green 12, Sofia ne, Eliantonio 8, Mocavero 5, Bucci 7, Cittadini 10, Coviello ne
Imola: Zagorac 15, Valenti 15, Masoni 2, Gay 18, Marigney 7, Maestrello 16, Foiera 5, Turel 6, Riga ne, Chillo ne.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata