Home A2 A2 - Girone Ovest Final Four Legadue: Pistoia-Trento la sfida finale

Final Four Legadue: Pistoia-Trento la sfida finale

0

La finalissima delle Final Four di Coppa Italia di Legadue nella giornata di domani  vedrà  opposti i padroni di casa della Bitumcalor Trento contro la capolista del campionato la Giorgio Tesi Group Pistoia.

Nella prima semifinale, infatti la formazione toscana di coach Moretti ha avuto la meglio sulla Givova Scafati per 81-78. La partita è stata in bilico fino alle battute finali, ma la squadra biancorossa pistoiese ha sempre condotto nel punteggio con gli scafatesi che non sono mai riusciti a mettere la propria targa avanti nel corso della gara.

Comunque la gara è stata molto intensa e spettacolare con Pistoia che è stata più volte vicina a sferrare il colpo di grazia, ma altrettante volte la formazione campana è riuscita a rientrare con grande caparbietà in partita. Il primo strappo importante per Graves e compagni è stato alla fine della prima parte di gara quando hanno raggiunto il massimo vantaggio sul +13 al 18’ (40-27), ma gli uomini di Bartocci non hanno mollato ed hanno raggiunto la perfetta parità a quota 50 al 25’. Appena raggiunta la parità gli  scafatesi si son rivisti sfuggire nuovamente gli avversari sul +7 (59-52 al 28’) con un break di 9-2 propiziato dalla coppia Cortese-Galanda. La partita comunque rimane in grande equilibrio fino al 69-64 del 34’, prima che con un nuovo break di 6-0 la Giorgio Tesi sembra aver messo definitivamente le proprie mani sulle partita (75-64 al 36’).  La Givova con una difesa durissima rientra fino al -1 (76-75), e quando si sta per entrare nell’ultimo minuto di gioco Sorrentino fallisce la tripla dall’angolo per il sorpasso . L’errore sarà fatale perché prima Toppo con una tripla frontale, e successivamente Graves con due liberi metteranno in ghiaccio il successo della Giorgio Tesi (81-75) con una ventina di secondi ancora da giocare sul cronometro. Tra le fila dei toscani mancava l’ala americana Hicks, ed i migliori, oltre all’americano Graves (18 punti ma solo 1/5 da tre), sono stati gli italiani Cortese (15 punti 4/7 da due ed 1/3 da tre) e Rullo (15 punti 1/3 da due e 4/7 da tre). Per i campani il migliore realizzatore è stato il solito Mays con 20 punti, che però  ha sparacchiato troppo da tre (4/12 dall’arco per il play americano) come tutti i suoi compagni (8/35 totale per il 25,7% dal perimetro per i campani), mentre l’ex Tavernari si è fermato a quota 15 punti.

Giorgio Tesi Group Pistoia-Givova Scafati 81-78 (23-16, 40-32, 63-59)

Pistoia: Meini 3, Toppo 9, Borra 4, Galanda 11, Saccaggi 6, Cortese 15, Rullo 15, Graves 18

Scafati: Mays 20, Ghiacci 14, Tavernari 15, Sorrentino 3, Rosignoli 4, Baldassarre 3, Slay 13, Bushati 6.

 

Nella seconda semifinale, invece, è stato molto più netto il successo dei padroni di casa della Bitumcalor Trento sulla Novipiù Casale Monferrato per 96-85. La squadra di coach Buscaglia, infatti, è partita subito fortissima con altissimi percentuali al tiro, ed ha raggiunto nei primi minuti la doppia cifra di vantaggio (28-18 al 8’). I 37 punti realizzati alla fine del primo quarto (37-24 al 10’) spiegano meglio di qualsiasi altro dato l’inizio super offensivo dei trentini. Casale, dopo essere piombata sul -17 (46-29 al 13’) ad inizio secondo quarto, ha provato a rimanere in scia prima dell’intervallo lungo (56-46 al 20’). Nel terzo quarto si abbassano un pochino le percentuali al tiro, ma i piemontesi non riescono a ridurre lo svantaggio al di sotto delle 8 lunghezze (65-57 al 26’), prima del nuovo allungo dei padroni di casa sulle pieghe finali della frazione (72-57 al 28’). Il sipario cala definitivamente sulla gara quando all’inizio del quarto finale i trentini raggiungono il nuovo massimo vantaggio (84-66 al 32’), e non avranno problemi a portare in porto la vittoria per la gioia del proprio numeroso e caloroso pubblico. Mattatori del match per la Bitumcalor sono stati gli americani Umeh (26 punti 5/6 da due e 5/8 da tre) ed Elder (21 punti 4/7 da due e 3/5 da tre), ma da sottolineare anche la prova della giovane ala classe 1990 Pascolo (19 punti 7/10 due ed 1/1 da tre). Tra gli uomini di coach Griccioli , assente Ferrero, prova incolore per Casper Ware (12 punti 1/11 da due e 2/7 da tre), mentre gli italiani Pierich e Martinoni hanno provato a spingere i compagni alla improba rimonta.

Bitumcalor Trento-Novipiù Casale Monferrato 96-85 (37-24, 56-46, 74-61)

Trento:  Umeh 26, BJ Elder 21, Pascolo 19, forray 4, Dordei 13, Garri 4, Conte 7, Spanghero 2

Casale: Green 18, Malaventura 8, Martinoni 17, Ware 12, Butkevicius 8, Pierich 19, Monaldi 3