Caos Siena, Fip e Lnp scendono in campo: presto il confronto con la proprietà

Anche le istituzioni sportive si sono finalmente accorte della gravissima situazione in cui versa la On Sharing Mens Sana, a un passo dall’esclusione dal campionato e in mezzo a una crisi sportiva ed economica quasi irreversibile.

Come comunicato da Fip e Lnp, oggi il presidente federale Gianni Petrucci, accompagnato dal segretario generale e il presidente di Lega Nazionale Pallacanestro Pietro Basciano, si sono incontrati a Bologna, assieme ai rispettivi consulenti, per valutare con la massima attenzione la posizione della Mens Sana Basket 1871 Siena e gli eventuali successivi provvedimenti di competenza. E’ stato deciso che il Presidente della LNP inviterà la proprietà del club, nel più breve tempo possibile, per un confronto circa la grave situazione economica e sportiva del sodalizio.

La rinuncia di Siena a scendere in campo a Legnano (ieri il giudice sportivo ha omologato il 20-0 a tavolino) ha rappresentato una ferita gravissima per il movimento cestistico nazionale sempre meno in salute. Un episodio umiliante che danneggia di riflesso il regolare svolgimento e prosieguo del campionato: allo stato attuale, con staff e squadra fantasma, nemmeno la prossima sfida casalinga con Biella potrebbe essere giocata, comportando l’estromissione dal campionato. E dopo 2 giorni scade l’ultimo termine per pagare la quinta rata Fip (già ora per regolamento dovrebbero scattare altri 3 punti di penalità). Fip e Lnp si muoveranno quindi per cercare di impedire l’ennesima vergogna, ma forse ora è troppo tardi.