fbpx

Barcellona-Biella: una sfida ad alta quota

Andre Collins, Sigma BarcellonaDall’alto della vetta della classifica di Lega Adecco Gold scenderanno in campo domenica, al PalAlberti di contrada Zigari, due delle sei teste di serie del campionato: Sigma Barcellona ed Angelico Pallacanestro Biella.

 

Una delle due compagini sarà costretta ad abbandonare il gradino alto di questo podio tanto conteso e tornare all’inseguimento delle compari che avranno la meglio in questo turno.

 

 

Barcellona si presenta al match al top della forma, in striscia positiva di tre vittorie consecutive. Statistiche alla mano, la squadra di coach Perdichizzi vanta il miglior attacco del torneo con 672 punti segnati (insegue Torino con 662) ed un pool di giocatori di grande talento ed esperienza che brillano ai vertici delle classifiche individuali.

Nonostante abbia raggiunto la prima posizione solo all’ottava giornata di campionato, Barcellona è nata per essere un vero colosso di questa serie. Vanta nel suo organico Andre Collins, playmaker statunitense veterano della maggiore serie italiana (a Ferrara, Bologna, Pesaro, Caserta), dall’ottima visione di gioco (miglior assistman del torneo con 7,4 assist), abile nell’1vs1 e dalla mano infuocata sia dalla lunetta che dalla lunga (20 punti di media a partita, l’87.9% tiri liberi, 27 bombe totali). Altra perla della formazione sicula è l’amico e connazionale di Collins, Alex Young giovane giocatore di grande talento, pericoloso sia a rimbalzo che al tiro ma famoso per la sua maestria nel mette in crisi ogni diretto avversario anche senza la palla; approda in Italia a Capo d’Orlando come rookie la scorsa stagione, dove si consacra tra i migliori giocatori dell’annata (nonostante uno stop forzato di tre mesi a causa dell’utilizzo di cannabis) con 19,5 punti e 5,6 rimbalzi, medie che sta egregiamente mantenendo in maglia giallo-rossa.

Entrambe queste due colonne d’Ercole peccano però in difesa e questo fa si che tutta la prestazione della squadra ne risenta su questo frangente (seconda peggior difesa fra le sei capoliste con 75 punti subiti). A tentare di risanare questo deficit, il coriaceo argentino Demian Filloy, una sicurezza a rimbalzo ma molto duttile anche in attacco, dove alterna ottime giocate sia spalle a canestro che fuori area (9.9 punti e 6.4 rimbalzi di media a partita). Vanno a completare il roster altri eccellenti atleti come Pinton (play puro proveniente dalla Dinamo Sassari, fondamentale in situazioni dove occorre esperienza e responsabilità viste le sue spiccate doti nel saper leggere bene il gioco, nel pressing tutto campo e nel rubare molti palloni), Toppo (made in Eritrea ma cresciuto a Roma, ha militato per anni nel Pistoia, nonostante il fisico non lo delinei, è uno dei miglior rimbalzisti del campionato) e Maresca (ex Caserta, dove già faceva coppia fissa con Collins, capitano della formazione che trova in lui un punto di forza sia in difesa che in attacco con i suoi 11.5 punti di media).

L’Angelico si presenta alla sfida con il team siciliano dopo una vittoria contro Casale dipesa, in larga misura, dalla prestazione negativa dell’avversario. I biellesi, infatti, hanno messo in piedi una performance non certo delle più brillanti della stagione, ristrutturata solo negli ultimi 10 minuti di gioco. Con due dei suoi top scorer (Hollis e Laganà) in serata no, ai lanieri non è rimasto che fare affidamento sulle giocate del capitano Raspino (17 punti, 6 rimbalzi e 4 assist) e del solito Voskuil (primo nella classifica generale dei tiri da 3 realizzati). Da evidenziare la prestazione di un Infante quanto mai carico e determinato, che ha stravolto l’immagine che aveva fino ad ora dato di lui del giocatore che fa il suo dovere ma che si arrende, spesso, alla fisicità e all’agilità dell’avversario. Se i lanieri vogliono imporsi a Barcellona devono, senza alcun dubbio, gettarsi alle spalle la prestazione in sordina di domenica scorsa e ritrovare il loro spirito di lottatori. Biella, però, ha spesso dimostrato, come nella strepitosa partita contro Brescia, di far proprio il detto “quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare”.

Quello che ci attende, questo fine settimana, sarà un match difficile dal pronostico incerto.

Sigma Barcellona:5 Young, 6 Dispinzeri, 8 Toppo, 9 Maresca, 10 Natali, 11 Collins, 12 Filloy, 13 De Leo, 20 Iurato, 21 Pinton

Angelico Pallacanestro Biella: 4 Murta, 6 Chillo, 8 Raspino, 9 Laganà, 10 Infante, 11 Lombardi, 13 Berti, 20 Voskuil, 21 De Vico, 22 Hollis. All.Corbani.

BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *