fbpx

A2 Girone Ovest – Reggio Calabria-Casale in sala stampa: Ramondino “Vittoria che deve darci entusiasmo”, Benedetto “Nulla di buono nei secondi venti minuti”

Coach RamondinoMarco Ramondino riparte dagli stessi concetti che hanno reso grande la Casale della stagione 2014/15: applicazione, attenzione, disciplina: “È stata una partita durissima, contro una squadra attrezzata in ogni reparto, sia sotto il profilo dell’esperienza che del talento. La chiave della nostra vittoria sono stati l’impegno, l’applicazione dal punto di vista difensivo e la capacità di contenere, soprattutto nel secondo tempo, i loro punti di forza che erano il gioco in velocità e la capacità di attaccare l’area. Nel primo tempo c’è stato un ottimo lavoro difensivo da parte della squadra nelle situazioni a metà campo, però abbiamo pagato dazio subendo contropiedi ed a rimbalzo d’attacco, aspetti su cui dobbiamo lavorare. Ho pensato fin dall’inizio della partita che avremmo potuto farcela – continua – perché ho visto che la squadra aveva molto chiara la strategia della partita, dimostrando molta disponibilità nel portare, ciascuno per la sua parte, un mattoncino. Nel secondo tempo, sotto stress e in un palazzetto molto caloroso, siamo stati lucidi, abbiamo difeso e siamo andati con forza ed energia a rimbalzo. E’ una partita che ci deve dare carburante per proseguire il nostro lavoro e deve portarci con grande entusiasmo martedì in palestra per continuare il nostro percorso di crescita. La vittoria non deve fuorviarci, dobbiamo rimanere umili e mettere un mattone giorno dopo giorno per costruire l’identità di squadra. Personalmente vorrei dedicare la vittoria alla memoria del notaio Armando Aceto, persona che mi ha sempre espresso grande affetto e grande fiducia, e un pensiero alla sua famiglia”.

Di umore piuttosto fosco il dirimpettaio Gianni Benedetto, deluso da come la sua squadra si sia squagliata nella seconda parte di gara dopo un buon avvio: “Valuto gli ultimi venti minuti di gioco e non trovo nulla di buono. Abbiamo necessità di migliorare molto. Non possiamo permetterci di frammentare le nostre azioni e di non giocare insieme come abbiamo fatto oggi nella seconda fase di gioco. Abbiamo inseguito il ritmo degli avversari, perdendo il nostro. Come già sappiamo, questo è un girone equilibrato e forte e non possiamo permetterci prestazioni come quella odierna degli ultimi due quarti”.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *