fbpx

A2 Girone Ovest – Bray incrina l’equilibrio e consegna a Casale il primo derby stagionale

Bray Casale Biella 2015 16 basketitaly L’intelligenza cestistica intravista solo in parte a Trapani è deflagrata in maniera inaspettata nelle prime due partite di stagione regolare con la maglia di Casale: stiamo parlando di TJ Bray, il secondo americano atipico annesso al roster casalese dopo Blizzard, per perseguire quel gioco ragionato che tanto piace a coach Ramondino e dove le primedonne non sono ammesse. Bray, volendo, fa l’uno e l’altro, l’uomo squadra e il realizzatore implacabile: abile ragionatore capace di dividersi in tre ruoli – quello privilegiato di guardia, quelli dettati dall’occorrenza di play e ala piccola – smista palloni con accuratezza e, appena se ne presenta l’occasione, colpisce. E come colpisce! Dopo un primo tempo in punta di piedi – solo 4 punti, 2 soli tiri presi – sfascia i buoni meccanismi difensivi biellesi a partire dal terzo periodo. Fra tiri da oltre l’arco (stasera 4/7) e penetrazioni velenose, capendo sempre un attimo prima degli altri gli sbilanciamenti della difesa (4/5 da 2 oltre a 5/6 ai liberi) trascina i suoi con 11 punti nel terzo periodo e altri 10 nell’ultimo.

È stato il vero ago della bilancia di una partita equilibrata, della quale Casale è stata sempre una padrona un po’ insicura, evidentemente con qualcosa in più ma poche volte in grado di essere autoritaria. Difatti, ogni allungo (il 10-3 iniziale, il 38-28 del secondo periodo, il 55-49 nel terzo), tolto quello decisivo nell’ultimo quarto, è stato presto recuperato da Biella: l’Angelico di quest’anno non sembra avere un talento enorme da sfruttare, tolto il duo De Vico (15)-Ferguson (20) che ha monopolizzato le realizzazioni dei lanieri, ma ha tenacia a sufficienza per non darsi mai per vinta. Il coach ospite Carrea è stato bravo a ridisegnare i suoi quintetti con l’innesto dei riservisti Banti (10, nettamente più incisivo di Infante sia in attacco che in difesa) La Torre e l’ex Pierich. Con questi elementi in campo e la zona, Biella ha chiuso l’area tutte le volte che Casale si è portata su vantaggi vicini alla doppia cifra. Junior meglio in generale coi quintetti bassi e la contemporaneità in campo di Tomassini, Blizzard e Bray, meno efficaci Martinoni (10+5 rimbalzi) e Fall (5+5).

Con una situazione dei rimbalzi in perfetta parità (27-27) hanno pesato le migliori percentuali al tiro dei padroni di casa (53% da 2 contro 46%, 43% da 3 contro 35) e il rapporto fra recuperi e palle perse. Qui sta la grossa colpa di Biella, che a inizio ultimo quarto si è trovata molte volte con in mano il pallone del sorpasso, concedendo nuovi allunghi alla Junior: 21 le perse biellesi a fronte di soli 5 recuperi, mentre Casale ha avuto addirittura più recuperi che perse (15/16, ma erano 10 i palloni buttati a metà gara). Per la NoviPiù, chirurgico Saunders nel primo tempo con 9 punti in meno di 6’ (saranno 11 alla fine) e ottimo Tomassini in uno contro uno quando l’attacco andava un po’ in stallo (13, 5/10 dal campo). Dalla parte dell’Angelico, prestazione nulla del secondo americano Jones (fantasma da 0 punti, un solo tiro tentato in 18’38”). Casale molto a sprazzi, incapace di avere pieno controllo del match e graziata in alcuni momenti dalla precipitosità dei biellesi; alla fine il divario di 75-62 è un po’ bugiardo, anche se l’impressione ricavata dal confronto è che Biella abbia prodotto molto per il (poco) potenziale disponibile, mentre Casale abbia ancora margine per un campionato da protagonista come quello della scorsa stagione.

NoviPiù Casale – Angelico Biella 75-62 (18-17; 38-30; 55-51)

Casale: Saunders 11, De Nicolao, Bray 25, Tomassini 13, Natali 7, Blizzard 4, Denegri, Martinoni 10, Vangelov, Ruiu, Fall 5, Valentini: all. Ramondino

Biella: Jones, Ferguson 20, Banti 10, La Torre 4, Infante 2, Grande 4, Venuto, De Vico 15, Rattalino, Pierich 7: all. Carrea

Tiri da 2: Casale 17/32 (53%), Biella 13/48 (46%)
Tiri da 3: Casale 9/21 (43%), Biella 6/17 (35%)
Tiri liberi: Casale 14/19 (74%), Biella 18/18 (100%)
Rimbalzi: Casale 27 (6 offensivi), Biella 27 (4 offensivi)
Assist: Casale 15, Biella 6
Perse/recuperate: Casale 15/16, Biella 21/5

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *