Home A2 A2 - Girone Ovest A2 girone Ovest: Biella-Roma la sala stampa

A2 girone Ovest: Biella-Roma la sala stampa

0

 Alan Voskuil, Roma

In seguito alle vittoria di Biella contro Roma, i rispettivi coach hanno commentato le prestazioni dei loro in questi termini.

Coach di Biella Michele Carrea: “Abbiamo disputato una partita molto attenta, merito dei nostri giocatori ma anche di Roma che ha fatto sì che noi dovessimo mettere in campo tutto, hanno respinto tutti i nostri allunghi con la qualità e l’organizzazione del loro gioco. A livello difensivo abbiamo giocato forse la miglior partita dell’anno ma nonostante questo loro sono riusciti molte volte a chiudere i possessi negli ultimi secondi. Certo non avevamo preparato la gara sul tiro da tre di Meini che ha fatto il 60%, ma molte cose sono andate secondo il nostro piano partita, anche se devo fare i complimenti a Roma per la solidità dimostrata. La prova dei nostri avversari ha richiesto un extra sforzo da parte nostra che siamo riusciti a mettere in campo, giocando con il collettivo e con il grande merito di non incorrere negli errori dell’ultima partita, fermando i possessi offensivi quando serviva, segno di un gruppo che sa imparare dai propri errori. Giocare con collaborazione è un processo, è chiaro che la via più facile è dare la palla ai giocatori più forti, quella più difficile costruire tiri coinvolgendo tutti. E’ chiaro che poi i tiri costruiti bisogna metterli, ma per un allenatore è una grande soddisfazione vedere questa disponibilità da parte di tutti nel mettersi a disposizione della squadra. Per la salvezza con questo livellamento credo che servano ancora 4 punti, 6 senza differenza canestri a nostro favore. Sarebbe una quota molto alta, che dimostra la qualità del campionato, per i play-off non sono un esperto di numeri, ci sono altri in grado di fare i conti meglio di me…”.

Coach di Roma, Attilio Caja: “Complimenti a Biella per la partita vinta meritatamente. Hanno condotto per 36 minuti, bravi loro, non siamo stati sempre attaccati alla gara ma il momento decisivo è stato nel terzo quarto quando siamo passati avanti e la nostra difesa a zona li ha fermati per diversi possessi. Purtroppo in attacco abbiamo fatto errori banali perdendo l’opportunità di andare più avanti e mettere così qualche granellino negli ingranaggi di Biella, che poi si è adattata alla nostra difesa trovando tanti buoni interpreti. Anche noi abbiamo avuto un buon apporto dalla panchina ma non è stato sufficiente, di positivo c’è anche che abbiamo salvato la differenza canestri ma speriamo che alla fine non serva a nessuna delle due. Biella ha qualche problema in meno rispetto a noi anzitutto perchè ha due punti in più, e poi perchè può contare su un pubblico che si merita i playoff. E’ la prima volta che faccio la A2, mi ricordo del vecchio palazzetto che era un inferno per gli avversari ma anche qui vedo tantissima gente, cosa che non riscontro da nessuna altra parte. Diciamo che sarei felice se Biella andasse ai playoff e noi festeggiassimo la nostra salvezza”.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata