A2 girone Ovest: Biella che cuore. Vince all’overtime con Agropoli

jazzmarr-ferguson-biella-2016-10-02

Al PalaCilento emozioni allo stato puro. Biella espugna il campo di Agropoli imponendosi su una agguerritissima formazione campana che alza bandiera bianca solo all’overtime sul punteggio di 77 a 81.
Una gara al cardiopalma che si è orientata, quasi nella sua totalità, sul perfetto equilibrio fra le due franchige.
Coach Finelli parte con Santolamazza, Molinaro, Taylor, Langford e Contento, coach Carrea risponde con De Vico, Ferguson, Tessitori, Hall, Venuto.
Il primo canestro è firmato Ferguson che, con il contributo di Tessitori porta i suoi sul 0-6.
Devono trascorrere più di 2 minuti di gioco prima che la compagine di casa trovi la via del canestro con Taylor, complice un avvio poco pulito con molte palle perse.
Grazie a Taylor e Langford, Agropoli ritrova il contatto sfruttando un maggiore impatto difensivo dato dal passaggio alla zona.
Il canestro della parità spetta a Romeo, tuttavia, è capitan Santolamazza a regalare ai suoi il primo vantaggio 16-13. La frazione si chiude sul 16-14
Carenza mette in cassaforte i due primi punti del secondo quarto, ma due triple consecutive di Hall riportano, in un batter d’occhio, Biella al +2
L’ incontro prosegue in perfetto equilibrio. I campani si riportano, tuttavia, sul +4 con la tripla di Lucarelli a 4 minuti della fine del quarto. Santolamazza manda i suoi a +8 con un altra tripla e, forti di un’ottima difesa, Agropoli riesce a tenere sotto controllo i maggiori terminali offensivi biellesi
riducendo gli errori offensivi ai minimi termini.
L’arciere di Biella Ferguson non demorde e conduce Biella, nuovamente, al -4 con una tripla.
Il secondo periodo di gioco termina sul 34-32.
Al rientro sul parquet dopo l’intervallo lungo, De Vico va subito a referto con la bomba del vantaggio ma Contento, dopo un azione corale di squadra, annulla il vantaggio con una tripla e Taylor regala nuovamente il +4. La compagine cilentana segna altri 2 punti con Langford
Biella passa ad una difesa a tutto campo ma Agropoli riesce a coniare un parziale di 9 a 0.
Cercando si cavalcare l’onda positiva, coach Finelli impone ai ragazzi una difesa ad uomo convinto di dare un’ulteriore svolta al ritmo di gara. La nuova scelta difensiva porta, però, i campani a commettere un paio di falli che danno la possibilità a Biella di portarsi sul -6 con due liberi di Hall e di raggiungere il -3 con una bomba di De Vico.
Hall, con un’altro siluro dalla lunga, riporta i suoi in parità.
L’Angelico riacquista, finalmente, fiducia nei suoi mezzi e con Ferguson ritrova il vantaggio.
La gara ritrova i binari dell’equilibrio fino alla conclusione del terzo periodo di gioco sul 48 a 47.
Agropoli inaugura subito la retina con Taylor ed instaura una difesa pressing a tutto campo.
Carenza si trova a commettere un fallo che ne comporta l’esclusione definitiva dai giochi e coach Finelli è costretto a giocare con un quintetto corto per non azzardare l’utilizzo di un Molinaro in sfiducia. Ferguson approfitta della ghiotta occasione e riporta i suoi in vantaggio.
Agropoli rimpugna prontamente le redini del match e, con una tripla di capitan Santolamazza, rigetta l’avversario all’inseguimento. (59 a 54).
Ferguson, con le mani in faccia di Contento, accorcia le distanze con una delle sue magie, Santolamazza non ci sta e, con una penetrazione da maestro, incentiva il divario.
Langford sigla il canestro del +5 a poco più di 2 minuti dal termine della gara, tuttavia, un fallo fischiato ai danni di Taylor manda Udom a trovare il -3 dalla lunetta (74-71).
La gara procede su un botta e risposta dai ritmi forsennati.
A 8 secondi da giocare Hall trova la tripla del -1. Taylor porta la gara sul + 2 con 2 liberi ma Wheatle conquista l’overtime con un canestro su un rimbalzo al tiro di Ferguson.
Biella ritorna sul campo motivata a ritrovare il vantaggio e, dopo una serie di scambi che mantengono il risultato in parità, i rossoblu conquistano un +4 che apre la via alla speranza.
Taylor riporta prontamente i suoi ad una lunghezza di dislivello.
Biella, però, non è decisa più a abbassare la testa, riconquista il vantaggio e chiude la gara sul 77 a 81.
Penalizzati da una deludente prestazione a rimbalzo rispetto alla compagine ospite, Agropoli perde l’imbattibilità sul suo campo casalingo e regala a Biella la possibilità di mantenere la vetta della classifica con 10 punti al suo attivo.
L’MVP dell’incontro va assegnato di diritto a Feguson con 36 punti e 8 rimbalzi seguito a ruota dalla, non meno importante, prestazione di un Hall da 21 punti e 13 rimbalzi.
Menzione speciale per le due giovani promesse del vivaio biellese: Pollone che, con una stupenda stoppata su Contento, merita di entrare nelle migliori 10 azioni della settimana e Wheatle che, con la sua azione conclusiva, regala al suo team l’extra time della vittoria.
Biella, rispetto alle scorse settimane, ha trovato maggiore difficoltà a intraprendere la strada della vittoria perchè non ha potuto contare sul pesante apporto dalla panchina di Udom che abbandona i suoi 15 punti di media a causa di una magra apparizione a referto di soli 4 punti.

Basket Agropoli: Turel, Taylor 22, Langford 13, Silvestri, Santolamazza 12, Romeo 6, Contento 12, Molinaro,Lucarelli 3, Ndiaye, Amanti, Carenza 9, Marra. Coach: Finelli.

Angelico Biella: Ferguson 36, Hall 21, Massone, Venuto 3, Pollone, De Vico 6, Udom, Pasqualini, Wheatle 3, Rattalino, Tessitori 8. All.: Carrea.

Agropoli-Biella: 77-81
Parziali:16-14, 18-18, 14-15, 21-22, 8-12
Punti Quintetto: Agropoli: 59, Biella: 74,
Panchina: Agropoli: 18, Biella: 7;
Rimbalzi: Agropoli 37, Biella: 54;
Assist: Agropoli: 13, Biella: 4;
Palle Recuperate: Agropoli: 5, Biella: 4;
Palle perse: Agropoli:12, Biella: 15;
Tiri da 3: Agropoli: 32%, Biella: 33%;
Tiri da 2: Agropoli: 47%, Biella: 34%;
Tiri Liberi: Agropoli: 61% Biella: 75% .

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *