Tezenis Scaligera Verona abbracciata dai tifosi: in 250 al raduno

250 tifosi salutano l’inizio della stagione 2019-2020 della Tezenis Verona. All’AGSM Forum i gialloblù di coach Dalmonte hanno iniziato la preparazione con la prima seduta fisica; tutti a disposizione con le uniche eccezioni per Tomassini e Love, quest’ultimo fermo in quanto non ha ancora completato le visite mediche.

“Abbiamo costruito una squadra ben bilanciata e in grado di fare bene – ha commentato il Presidente, Gianluigi Pedrollo – Speriamo che tutto questo si trasformi in realtà. Questo progetto triennale ha visto la squadra crescere, ora ci aspettiamo che cresca anche tutto l’esterno, dal pubblico agli sponsor. Abbiamo cercato giocatori in accordo con lo staff, partendo dal pacchetto lunghi confermato dalla scorsa stagione assieme a Severini. Abbiamo aggiunto un giocatore come Rosselli, due americani sicuramente di qualità, un giovane come Morgillo e Tomassini che ha accettato una scommessa con me”.

A fianco del Presidente Pedrollo, coach Dalmonte ha analizzato l’inizio della stagione partendo dalla progettualità del club. “Ripartiamo con una stagione importante e ripartiamo al punto che volevamo essere quando siamo partiti. Il primo anno di costruzione, il secondo di assestamento e il terzo con una squadra costruita per cercare di centrare l’obiettivo. Abbiamo grandi motivazioni e senso di responsabilità, ma aggiungo anche felicità per avere questo ruolo all’interno del nostro campionato. E’ nata una squadra che ha mantenuto un’ossatura di base, sono stati aggiunti due esterni di talento ed esperienza. Ma anche due giocatori italiani di grandissima esperienza, solidità ed intelligenza cestistica. Aggiungo Morgillo che ci può dare giovane energia. E’ una squadra che ha bisogno di una gestione differente rispetto alle precedenti costruite nelle passate due stagioni, una squadra che ha caratteristiche differenti nei singoli per cui è necessario fare delle valutazioni sulla tipologia di gioco assecondando le caratteristiche. E’ una squadra che deve dare, e non ho dubbi su questo, una grande presenza e solidità mentale sia nella singola partita ma anche in tutto l’arco della stagione”.

Il GM, Alessandro Giuliani, ha poi aggiunto: “E’ arrivato il giorno di iniziare. Giocatori e staff trasmettono sensazioni positive, si respirano in questi giorni. Ora c’è da lavorare, da mettere tanta benzina nel motore ed iniziare questa preparazione. Entriamo nel terzo anno del progetto, quest’anno si possono raccogliere i frutti delle precedenti due stagioni. Abbiamo tenuto l’ossatura dello scorso anno, abbiamo inserito giocatori importanti ed esperti e Morgillo che ci può dare una grossa mano. Abbiamo tutto per iniziare bene il campionato, la Supercoppa ci aiuterà per prepararci al meglio”.

Spazio, poi, a Mattia Udom, giocatore che ha vissuto tutti gli anni del progetto triennale della società. “Questo è il terzo anno – ha commentato l’atleta gialloblù – nella squadra sono stati inseriti giocatori con esperienza, atleti che hanno vinto e che hanno giocato partite importanti. Li conosciamo per aver giocato contro nelle passate stagioni, sappiamo cosa possono darci e anche il pubblico è consapevole di questo. La stagione è diluita, dobbiamo lavorare bene in palestra e con tutto lo staff. La nostra è una squadra molto lunga, sarà importante trovare equilibrio ed arrivare a fine campionato con più energie possibili”.

Ufficio Stampa Scaligera Basket Verona