Pallacanestro Forlì 2.015 ufficializza Maurice “Mo” Watson.

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che praticano sport e campo da basket

Dopo un inseguimento durato oltre due mesi, Pallacanestro 2.015 è lieta di annunciare il primo americano messo a disposizione di coach Dell’Agnello.

E il colpo è di quelli destinati a far rumore; si tratta infatti di Maurice “Mo” Watson che, alla prima esperienza internazionale, è entrato nel miglior quintetto della “Dutch Basketball League” attirando l’interesse di tanti club europei di prima lega.

Il giocatore, entrato nel mirino della società, soprattutto dopo le brillanti prestazioni in Fiba Europe Cup è stato lungamente seguito dal GM biancorosso e successivamente da coach Dell’Agnello risultando il miglior prospetto da inserire nel roster per la nuova stagione sportiva.

Una Point-guard capace di segnare e distribuire assist per i compagni, Maurice arriva da una stagione giocata in Olanda, al ZZ Leiden, squadra con la quale ha disputato anche la FIBA Europe Cup, risultando il giocatore che ha fornito più assist nella competizione (104).  Nella sfida giocata contro Sassari, ha segnato 25 punti e confezionato 7 assist, trascinando i suoi compagni. Con la maglia del ZZ Laide, ha viaggiato a numeri importanti: in campionato ha chiuso a 15,6 punti e 7,5 assist a partita, mentre in FIBA ha chiuso a quasi 16 punti di media a gara. Sempre con la squadra olandese, ha vinto la NBB Cup, segnando 17 punti nella finale che ha regalato il titolo al suo team. Oltre ai riconoscimenti di squadra, Maurice è stato anche il miglior assist-man della lega, aspetto che gli ha permesso di essere inserito nel All Star Team della Dutch Basketball League.

Il presidente Giancarlo Nicosanti commenta così la scelta del giocatore: “Watson è il profilo ideale di playmaker da inserire nella nostra squadra, ottimo realizzatore ma anche capace di innescare i compagni di squadra. Il nome era nel nostro mirino da mesi ed il “corteggiamento” è stato complicato e difficile dovendo fronteggiare la concorrenza di diversi Club europei di cui alcuni di prima lega. Ma devo dire che non abbiamo mai mollato ed il risultato alla fine ha premiato i nostri sforzi. Ringrazio pubblicamente il GM per essere riuscito a concretizzare questa trattativa. Ora manca l’ultimo tassello per completare una squadra che sono certo che ci darà soddisfazioni, ma anche su questo abbiamo le idee chiare e speriamo di concludere a breve per poter dare al nostro coach una squadra al completo fin dal primo giorno del raduno”.

Il GM Renato Pasquali aggiunge: “Alla fine la nostra pazienza e costanza è stata premiata e ci ha portati a firmare il giocatore che avevamo scelto fin dall’inizio. “Mo” saprà dare i ritmi giusti alla nostra squadra oltre che l’entusiasmo e la fantasia che alzerà il livello spettacolare del gioco. Il giocatore, che ha firmato un contratto di un anno, arriverà a Forlì accompagnato dalla moglie ed i 3 figli fin dal primo giorno della preparazione”.

Entusiasta anche coach Sandro Dell’Agnello: “Maurice è esattamente il profilo che stavamo cercando: un giocatore in grado di essere punto di riferimento in attacco dal punto di vista realizzativo, ma anche capace di creare i vantaggi necessari per i compagni. In più, ha esperienza internazionale avendo giocato la FIBA Europe Cup. Siamo felici perché la sua carriera dimostra che ogni anno che passa fa sempre meglio, e penso che possa essere perfetto per tutta la Pallacanestro 2.015”

Nato a Philadelphia del 1993, “Mo”, dopo il college a Boston University dal 2012 al 2014, si è trasferito a Creighton dove ha viaggiato ad una media di 13 punti e 8,5 assist a gara. Lo scorso anno poi, il trasferimento in Europa, in Olanda.

Ufficio Stampa Pallacanestro Forlì 2.015