A2 Silver – 2a Giornata già calda: Ferrara e Treviso per scappare, Ravenna per stupire.

14560614395 19099b9e02 nSeconda giornata di A2 Silver in programma questo week-end, con tante belle sfide che potranno già darci molte indicazioni per il prosieguo del torneo. Tutte le big, domenica scorsa, hanno già dato un segnale forte al campionato, dimostrazione che in questa stagione nessuna squadra regalerà niente a nessuno e dove tutte venderanno cara la pelle prima di alzare bandiera bianca. Si parte con l’anticipo del sabato tra Tortona e Recanati: entrambe sconfitte nel match inaugurale, cercano pronto riscatto, ma soprattutto per non rimanere già invischiati nelle zone basse. I padroni di casa, storditi ancora dalla brutta debacle di Ravenna, si aggrappano al duo Crockett-Valenti, sperando di ritrovare Rotondo, il vero uomo in più lo scorso anno; i marchigiani, invece, di ritrovare il suo big-man, ovvero Dimitri Lauwers, giocatore se c’è né uno in questa categoria.

Sette le gare domenicali che si giocheranno, tutte alle ore 18.00, con molta attenzione ai campi di Roseto, Latina e Reggio Calabria. Al PalaMaggetti di Roseto và in scena una classica del panorama cestistico italiano, dopo 8 anni nuovamente il match tra gli abruzzesi e Treviso, con tanti ricordi che riaffiorano durante gli anni in A: gli Sharks, con la prima casalinga della stagione, per dimenticare la scottatura del derby contro Chieti, puntando su Pitts, ma con Carenza sempre ai box ( per questo la società biancazzurra pare interessata ad uno tra Zaharie e Lestini ), mentre i trevigiani, galvanizzati dall’esordio positivo contro Reggio, provano a fare il colpo, dovendo rinunciare però probabilmente a Fantinelli.

Bella anche la sfida che si giocherà a Reggio Calabria, tra i padroni di casa e Omegna: reggini che ,nonostante la battuta d’arresto di sei giorni fa, hanno dado risalto a grandi individualità, su tutti l’ex Varese Rush, sperando di rivedere al 100% Deloach e Casini, dopo l’addio a Toure ma con l’innesto di Rossi; ospiti, invece, con qualche problema di formazione, dato che Fontecchio sarà out per gran parte della stagione dopo la rottura del legamento crociato del ginocchio ( in bocca al lupo Luca ), con Cappelletti non al meglio, e quindi ancora spazio a Saddler e Tavernelli.

A Latina si sfidano le due squadre che si sono meglio distinte nella prima giornata: i laziali, con l’aggiunta di Nardi, sono saliti prepotentemente di ranking, potendo sfoggiare ora un back-court di tutto rispetto, e su un fattore campo molto ostico; d’altrocanto i romagnoli sono una brutta gatta da pelare, nonostante gli illustri addii di Sollazzo e coach Giordani, ma con questo Singletary tutto è possibile.

Match che ha già il sapore dello scontro salvezza è quello tra Imola e Piacenza, dove entrambe devono riscattarsi prontamente dopo il debutto negativo: i ragazzi di coach Ticchi sembrano leggermente favoriti, anche perché dispongono di un roster di tutto rispetto, dove l’USA Perry è stato il migliore, numeri alla mano, dell’ultimo turno di A2 Silver, mentre gli ospiti si aggrapperanno probabilmente a Sorokas ed a un gruppo di italiani che ha voglia di mettersi in mostra.

Treviglio, al PalaFacchetti, riceve Ferrara, con quest’ultimi già lanciatissimi per i primissimi posti posti finali: i lombardi, nonostante la battuta d’arresto a Omegna, sono un team da non sottovalutare, dove hanno nella coppia Marino-Rossi un duo formidabile, senza contare il giovanissimo Slanina. Per Ferrara altro banco di prova, e queste prime partite serviranno soprattutto per far rivedere il parquet agli infortunati di lungo corso, come Casadei, ma con un Hasbrouck in queste condizioni tutto è possibile.

Altra sfida delicata è quella tra Scafati e Legnano, soprattutto per i campani, dove la vittoria diventa l’unico risultato da ottenere: rilasciato Zaharie, i padroni di casa hanno aggiunto l’ex Fabriano Sciutto, in modo da accrescere ancor di più il valore del team. Per Legnano, dopo la bella prova di domenica scorsa, nulla è precluso, con la coppia Krubally-Merchant dal potenziale altissimo.

Chiude la giornata il match tra Matera e Chieti, in cui una delle due in caso di vittoria si isserà in vetta alla classifica. I lucani, hanno pescato in estate un atleta super come Richard, ed in coppia con Bonessio, ha demolito Piacenza in trasferta, e non sarà affatto facile per Chieti limitare questi due atleti, ma i ragazzi di coach Cedro Galli, rinfrancati dal derby vinto, hanno tutte le carte in regola per sbancare il PalaSassi, e con un ritrovato Monaldi  i due punti sono possibili.

Basketitaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *