“A2 Girone Est” – Il preview della nona giornata

Nono turno di A2 Est che si appresta ad essere molto eccitante, con la lotta per le prime 14560614395 19099b9e02 nposizioni e, soprattutto, quella per non retrocedere che si sta facendo sempre più ingarbugliata, considerando anche  che molte squadre hanno già fatto ricorso al mercato di riparazione e altre lo faranno più avanti.

Un anticipo nella serata di domani, sei i match di domenica mentre il big match di giornata tra Verona e Mantova nel posticipo del lunedì sera.  Cominciamo dalla prima della classe, la De’Longhi Treviso, che dovrà riscattarsi dopo due stop consecutivi: i trevigiani riceveranno Trieste, con  alcuni dubbi legati a qualche acciacco, anche se avranno dalla loro il grande supporto del PalaVerde, con oltre 4000 di media spettatori un vero e proprio colosso della categoria.

Bella la sfida tra Ravenna e la Proger Chieti: i padroni di casa, in continua ascesa, vengono dal bell’exploit di Legnano e non vogliono farsi sfuggire l’occasione di salire in classifica, per i teatini, invece, serve una vittoria fuori dalle mura amiche per ridare linfa ad un ambiente già rumoroso e con il mercato in fermento (si cerca un lungo italiano di esperienza, mentre Lilov è sempre in squadra nonostante il rientro di Abbott).

Tra Ferrara e Recanati inutile dire che i romagnoli sono favoriti per la partita, anche se il momento dei padroni di casa non è proprio idilliaco, o almeno come ci si aspettava ad inizio campionato (dovrebbe essere l’ultima di Henderson, in arrivo DJ Shelton da Pesaro); punti quindi, fondamentali per Rush e compagni, che non vogliono lasciarsi sfuggire l’occasione di salire in classifica anche se dovranno fare a meno per parecchio tempo del play oriundo Ibarra, infortunatosi alla caviglia ; gli ospiti, a quota 6, cercheranno di reggere l’urto casalingo e sperando di fare l’impresa, puntando sul duo Sollazzo-Lawson, ma senza Procacci.

Match interessante  quello di Jesi, tra i padroni di casa e Imola: gara arrivata in momento molto delicato per entrambe le squadre; i padroni di casa, dopo il brusco stop a Mantova, vogliono far rispettare il loro temibile fattore campo per restare nella parte centrale della classifica, per i romagnoli il match è molto importante, e in caso di vittoria potrebbero ritrovarsi secondi da soli nuovamente su in cima. In uscita Leonard Washington.

Dopo le sconfitta di Recanati rimediata la settimana scorsa, Matera è nel cosiddetto “ dentro o fuori”, obbligata per forza a vincere, con l’obiettivo che è decisamente quello di restare lontano il più possibile dalle “zone calde”,  e soprattutto dare un segnale forte ai suoi tifosi, affidandosi alla coppia Okoye-Hamilton; contro avrà un’avversaria temibile come Legnano,  reduce da stop consecutivi e desiderosa di tornare in Lombardia con due punti.

Al PalaFacchetti di Treviglio sfida tra i padroni di casa della Remer e Roseto: i padroni di casa , inclusi tra le sorprese del campionato, possono contare su un ostico fattore campo e sul dinamismo del duo Kyzlink-Sorokas, quest’ultimo uno dei migliori lunghi fino ad ora, per gli ospiti (alle spalle due vittorie di fila) match che potrà dire molto sul prosieguo del campionato, anche se le ultime defezione non aiuteranno coach Trullo, con Marulli sicuro indisponibile e Weaver in dubbio fino all’ultimo.

L’anticipo del sabato vedrà impegnati Brescia e la Fortitudo Bologna: entrambe vittoriose nell’ultimo turno ed in un momento di forma molto buono, con i lombardi che però faranno valere ovviamente il loro fattore campo, ancora immacolato in quest’inizio di stagione; Bologna si presenterà contro la Leonessa però senza Flowers, infortunatosi contro Treviso e indisponibile per oltre 20 giorni, anche se la guardia americana nella vittoria contro la De’Longhi ha finito la gara a quota zero punti, collettivo quindi pericoloso quello di coach Boniciolli.

L’ultima gara sarà il posticipo del lunedì sera al PalaOlimpia di Verona, tra la Tezenis di coach Crespi e la capolista Mantova: padroni di casa in palese difficoltà in questo periodo e risucchiati al centro della classifica, con il distacco tra la prima che si fa sempre più importante , per la Dinamica match per volare ancora di più (una sola sconfitta fino ad ora contro Roseto in casa), puntando sul rientro al 100% di Hurtt e su Gergati sesto uomo di lusso.

Basketitaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *