Home A2 A2 - Girone Est “A2 Girone Est” – Il preview della 3^ giornata

“A2 Girone Est” – Il preview della 3^ giornata

0

Giunti alla terza di andata, il campionato di A2 si sta dimostrando sempre più difficile e 14560614395 19099b9e02 ncompetitivo, con alcune “big” che stanno soffrendo più del previsto e le cosiddette “piccole” capaci di vincere gare al limite delle loro possibilità. Terzo turno che si spezzerà tra sabato e domenica, con le 8 partite equamente distribuite nei due giorni (è la prima volta), ma a parte questo alcune gare saranno crocevia già importante per giocatori e allenatori, dato che l’importante è arrivare quantomeno in tredicesima posizione per la salvezza.

Già giocato il match tra Trieste e Imola, con la vittoria rotondissima dei padroni di casa ( 87-53), grazie ai 25 di Zahariev e 16 di Parks, e primi due punti stagionali inanellati dalla banda di Dalmasson che quantomeno si schioda dall’ultima posizione.

L’anticipo del sabato sarà il match-clou di questo turno, ovvero la supersfida tra la Fortitudo Bologna e Verona:  una gara che potrebbe regalare mille emozioni a tifosi e spettatori, dove  padroni devono riscattarsi dalle due sconfitte  contro Imola e Mantova di appena 3 giorni fa, non potendo contare ancora su Daniel, ma facendo affidamento ad un fattore campo molto importante; i veneti, partiti a razzo, vogliono dare ancora un segnale forte al campionato, sperando di espugnare il bollente catino del 105 Stadium di Rimini. Flowers vs Rice da stropicciarsi gli occhi.

Al PalaDeAndrè sfida affascinante tra Ravenna e Treviglio, entrambe vincenti nell’ultimo turno: i romagnoli hanno espugnato Jesi grazie al duo Deloach-Smith e ora vogliono dare continuità a quanto buono fatto, non sarà facile però contro i lombardi di coach Vertemati, reduci dai due punti presi con Chieti.

Recanati ospita Jesi, in un derby fondamentale entrambe le compagini, ancora a secco di vittorie: i padroni di casa hanno una grande opportunità, battere  davanti al proprio pubblico una diretta concorrente per la salvezza, puntando su totem Lawson, per gli ospiti gara da non sbagliare, e ora finalmente coach Lasi potrà contare su tutti gli effettivi del roster, avendo recuperato anche Janelidze.

Sfida particolare al PalaLembroni di Chieti, tra gli abruzzesi di coach Galli e Ferrara di coach Morea: i biancorossi dopo lo stop orobico vogliono rialzarsi dinanzi al proprio pubblico, con l’esordio del bulgaro Ivan Lilov, firmato con un bimestrale per sopperire all’assenza di Abbott,  gli ospiti, a due punti come gli abruzzesi, hanno nel due Rush-Bucci un’arma tattica importante.

Al PalaMaggetti gara tra i padroni di casa di Roseto e la Leonessa Brescia: altra gara da “Davide contro Golia” per i rosetani, ancora con problemi d’infortunio (difficile l’impiego di Ferraro, Borra e Bryan non al meglio), ma che avranno la spinta del caloroso pubblico, con la società che ha abbassato i prezzi sui biglietti per favorire maggiore affluenza; i bresciani sono un autentico rullo in queste prime giornate, miglior attacco del torneo e un giocatore che in questa categoria non c’entra proprio nulla, Damian Hollis. Bella la sfida delle ali piccole, tra Marini e Alibegovic.

Altro derby lombardo tra Legnano e Mantova: Knights reduci dal bello exploit di Ferrara, con un Raivio ai limiti della perfezione ed MVP di giornata, battere i mantovani per continuare a sognare, proprio gli ospiti sono una delle squadre candidate a rimanere ai piani alti, nonostante qualche piccolo problema legato agli infortuni, con Hurtt non al meglio e Simms arrivato da poco.

Il PalaSassi sarà il teatro del match tra i padroni di casa della Bawer e la Treviso capolista: lucani che stanno avendo nel duo Okoye-Hamilton un alto rendimento, con Cadeo bravo a disciplinare tatticamente i due, offensivamente molto dotati, per i trevigiani continuare su quanto buono fatto fin’ora, e con un Powell in queste condizioni tutto è possibile.

 

Basketitaly.it – Riproduzione riservata