A2 Girone Est – Brescia-Mantova il big match. Treviso per proseguire la marcia

Stasera parte l’undicesima giornata di A2 Girone Est, a cinque dal termine del girone d’andata (le prime quattro si qualificano per le finali di Coppa Italia);  molto delicate le sfide in programma, con i campi principali che saranno Chieti, Brescia e Jesi.

Partiamo dall’unico anticipo designato (questa sera alle ore 20:30), ovvero il match tra Jesi e Roseto, che si disputerà all’Ubi Bpa Sport Center: i marchigiani sono in un momento di grande difficoltà (quattro sconfitte di fila) e devono assolutamente tornare a vincere, con un occhio sempre al mercato (vicino Ryan Amoroso), mentre gli ospiti raggianti più del solito, 12 punti e a meno due dal quarto posto, anche se si presenteranno al match ancora senza Marulli e con

Weaver non al meglio.

Brescia ospiterà al Pala S.Filippo la Dinamica Mantova, in quello che sarà il big-match della giornata. I padroni di casa galvanizzati dal primo posto preso, in caso di successo scavalcherebbero eventualmente Treviso in vetta, gli ospiti, rullati a sorpresa nell’ultimo turno con Ferrara non possono fare altri passi falsi.

L’altra capolista, la De’Longhi Treviso, riceve al PalaVerde  l’Europromotion Legnano: padroni di casa con la grana Corbett, sospeso per uso di cannabis (gara del 7 novembre scorso) e pronto al rilascio, con il posto del capocannoniere del torneo che verrà preso da Ty Abbott, a sua volta “scaricato” da Chieti, per gli ospiti occasione ghiottissima per mettersi in mostra e cercare di fare lo scherzetto. Bella la sfida tra Powell e AJ Pacher.

Match interessantissimo al PalaHiltonPharma di Ferrara, tra i padroni di casa della Bondi  e la sorpresa del campionato, l’Andrea Costa Imola di coach Ticchi. Gli estensi si sono ripresi con la rullata mantovana e quale opportunità migliore nel rigiocare davanti al pubblico amico e cercare di issarsi ancora di più;  gli ospiti, invece, sono in un gran momento di forma (quarto posto preso), e hanno in Karvel Anderson un autentico leader offensivo.

Gara delicatissima quella del PalaLeombroni di Chieti, tra la Proger padrone di casa e Recanati (entrambe a quota 6): due squadre in grande difficoltà, con i primi (quattro sconfitte di fila) che hanno reinserito nel roster Ivan Lilov, a discapito di Abbott promesso sposo di Treviso mentre i marchigiani sembrano essersi un pochino svegliati dopo l’innesto dell’ex di turno Adam Sollazzo.

Promette scintille la gara tra Ravenna e Trieste: la squadra di coach Martino in casa è difficile da battere, con un fattore casalingo importante  ed un gioco scintillante, mettendo in mostra soprattutto la potenza fisica di Smith, seguito da Deloach; gli ospiti, distanziati da appena due punti in classifica, devono dimenticare in fretta l’amara sconfitta all’ultimo secondo contro Brescia.

Il PalaSassi sarà il teatro della sfida tra Matera e la Tezenis Verona: sprofondati all’ultimo posto a quota 4 punti, i lucani stanno vivendo un periodo molto difficile, e ricorrere al mercato di fatti è la scelta migliore, con il probabile addio di Hamilton e il conseguente arrivo di Troy Bell (crack per la categoria se sta bene), per i veneti importante dare continuità e avvicinarsi sempre più alle prime.

Basketitaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *