“A2 Girone Est” – Allen inizia e Ferraro conclude: Roseto espugna Treviglio e vola!

Roseto si conferma bestia nerissima della Remer, andando ad espugnare in questo 9° turno 14560614395 19099b9e02 nproprio l’ostico parquet del PalaFacchetti di Treviglio, dopo una partita intensa e ricca di colpi di scena, con il risultato finale di 69-73.

Gli Sharks centrano il terzo successo consecutivo sul parquet lombardo,  confermandosi  in un buon momento di forma: tre vittorie di fila, e terzultimo posto staccato ora di 4 punti, e con le prossime partite che potranno dire se questi Sharks possono ambire veramente a qualcosa di più alto a fine stagione.

Al contrario, Treviglio stecca per la seconda gara interna consecutiva , dimenticando presto il bel successo di Verona di 7 giorni fa: zona playout, quindi, che s’ingarbuglia sempre più, confermando la tesi dell’incertezza, che regna ormai dall’inizio del campionato. La Remer spreca una grandissima occasione per riportarsi lì in mezzo (si ferma a quota 6, mentre Roseto vola a 10), dove negli ultimi 2 minuti è stata poco lucida nel prendersi definitivamente il match, anche se gli ospiti hanno ampiamente meritato i due punti, perdipiù tenendo conto che Marulli era in panca solo per onor di firma.

Biancazzurri che sfoderano una prova tutta concretezza, con quattro uomini in doppia cifra e con 17 punti provenienti dalla panchina, oltre alla buona precisione dai 6,75 nel finale di gara: Ferraro, nonostante gli alti e bassi, fa una prova gagliarda, dove soprattutto nel finale grazie alle sue giocate mette il sigillo sulla vittoria degli squali segnando alla fine 16 punti , con 3/5 da 3, 8 rimbalzi e 5 assist, e la bomba che di fatto chiude la gara sul +5 a 30 secondi dalla fine,  mentre Allen ne mette “solamente” 19;  Borra scrive 13 a fine gara, in soli 20 minuti, dando una grande mano a Moreno e compagni, quest’ultimo meglio del solito, con 11 a fine gara e con gran parte dei minuti giocati da play, come sostituto ideale di Marulli, mentre da dimenticare ancora una volta la partita Kyle Weaver, oggetto misterioso in queste ultime due uscite, 2 punti, 1/7 al tiro e 6 palle perse, ma un po’ debilitato da problemi alla schiena.

Per i padroni di casa, brutta la serata nel tiro da tre, 8/30, e soprattutto pochi i 69 punti segnati in casa: 12 di Marino, ma con un opaco 2/9 da 3, 18 di Kyzlink, 17 di Sorokas con 7 rimbalzi, il migliore dei suoi il migliore dei suoi, male invece Lele Rossi e Turel, 7 punti in due. Gara poco spettacolare, caratterizzata dai tanti errori da ambo le parti ( e dalle tante, anzi tantissime palle perse, 39), e dove la maggiore lucidità e precisione nel finale ha permesso a Roseto di uscire indenne dal campo orobico

Continuità, quindi, per gli Sharks che non vogliono lasciarsi sfuggire l’occasione di rimanere nella categoria, dove con un pizzico di oculatezza in più in scelte di mercato si sarebbe potuta ritrovare almeno con un paio di vittorie in più, e senza i fantasmi di una zona salvezza che da inizio campionato dà timore a tutto l’ambiente, e con un calendario ora molto favorevole proprio agli adriatici.

Il match è stato sul filo dell’equilibrio per tutti i 40 minuti, salvo qualche piccolo margine di Roseto (massimo vantaggio sul +10 43-53 sul finire di terzo periodo): prima frazione dove Allen fa il bello e cattivo tempo, dall’altra parte è Sorokas a tenergli testa per il 15-17 di fine quarto. Nei secondi dieci minuti la musica non cambia, con le due squadre che si equivalgono su grandi ritmi: i rimbalzi offensivi aiutano la Remer, imprecisa da oltre l’arco, gli ospiti non cedono di un passo e all’intervallo sono sopra di 3, 30-33.

La terza frazione si apre con il break degli Sharks, con i vari Ferraro, Marini e Allen, sul massimo vantaggio a fine frazione sul 43-53. Sembra finita, ma negli ultimi dieci minuti la tensione sale, con le due compagini desiderose di prendersi i due punti: Treviglio pian pianino rintuzza lo svantaggio e con con una bomba di Kyzlink si riporta in perfetta parità, ma Ferraro prima e Marini poi riportino la gara in favore dei biancazzurri; Treviglio sbaglia tanto, ma è sempre lì e allora ci pensa ancora capitan Ferraro con una triplissima a 30 secondi dal termine  a far schizzare i due punti verso l’Abruzzo, con la Remer che alza definitivamente bandiera bianca.

Prossimo turno Treviglio sarà di scena a Imola, mentre Roseto ospiterà Matera.

Remer Treviglio  – Roseto Sharks  69-73  ( 15-17, 15-16, 13-20, 26-20  )

Treviglio:   Kyzlink  18 ,  Marino 12  , Rossi 2  , Turel  5 , Savoldelli  n.e. , Spatti  , Chillo  5 , Sorokas  17 , Tambone  10 , Mezzanotte   n.e.           All. Vertemati

Roseto:  Borra  13  ,  Ferraro  16  , Marini  4 , Bryan  8  ,  Moreno  11 , Mariani  n.e. , Papa   , Weaver  2 , Allen  19 , Marulli  n.e.      All. Trullo

Punti Quintetto: Treviglio  54  ; Roseto  56   

Punti Panchina: Treviglio  15  ; Roseto  17

Tiri da 2: Treviglio      18/39     46% ; Roseto       22/37       59%

Tiri da 3: Treviglio      8/30       26% ; Roseto       7/21          33%

Tiri Liberi: Treviglio       9/11     81%; Roseto        8/15        53%

Rimbalzi: Treviglio  30   ( 9   offensivi) ;  Roseto  43    ( 9  offensivi)

Assist:  Treviglio 12   ; Roseto  16

BasketItaly.it MVP: Innocenzo Ferraro (Roseto)  16 punti, 2/3 da 2, 3/5 da 3, 7 rimbalzi, 5 assist, 4 falli subiti

Basketitaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *