A2 Est – Battuta Ferrara 91-79, la Fortitudo Bologna dopo 10 anni ritorna in Serie A!

L'immagine può contenere: 6 persone, persone che sorridono, persone in piedi

Foto da pagina Faccebook Fortitudo Pallacanestro Bologna 103

3612. Sono esattamente i giorni passati da quel “maledetto” pomeriggio di Teramo del 10 maggio 2009 a oggi, 31 marzo 2019. La Fortitudo Bologna ritorna in Serie A1 “cancellando” (se possiamo usare questo verbo) 10 anni di purgatorio, di esilio forzato, di incubi, di tanti (troppi) patimenti e vicissitudini societarie. La Lavoropiù ha vinto il primo dei quattro match-point promozione per salire nella massima serie battendo la Bondi Kleb Basket Ferrara per 91-79. Ci torna dopo un campionato iniziato, continuato e finito bene. Dominato con, finora, 24 vittorie a fronte di solo 3 sconfitte. E lo ha vinto.

Sulla partita, la Fortitudo è partita tesa e Ferrara è stata poco propensa a stendere il tappeto rosso alla promozione biancoblu. La Bondi ci ha provato nel primo quarto a rovinare la festa con Isaiah Swann, Gabriele Ganeto e Tommaso Fantoni nel primo quarto (9-14 al 3′, 15-20 dopo 8′), 19-23 dopo il primo quarto mentre Giovanni Pini si fa male alla schiena dopo 4’16” di gioco e non rientrerà in campo. Si porta sul +10 Ferrara sul 19-29 al 12′. Il time-out di coach Martino sveglia i suoi ragazzi, Kenny Hasbrouck dà la scossa giusta ed è lui a infilare il primo sorpasso, un segnale di vita della Effe che si porta sul 38 pari all’intervallo.
Secondo tempo, e la Fortitudo si lascia alle spalle la tensione del primo tempo e con ancora Hasbrouck e Stefano Mancinelli sugli scudi scava un solco importante, mentre Ferrara patisce il tecnico chiamato a coach Spiro Leka e con una situazione falli pesante. E’ una Effe più leggera che apre il secondo tempo quindi con break di 24-6 sul 62-44 al 25′, Molinaro punisce la difesa bolognese ed è 70-58 dopo tre quarti. Ferrara con onore e orgoglio non vuole però mollare con Liberati a dare il -7 sul 70-63 al 31′. Ma è troppa la Fortitudo che con Mancinelli, Hasbrouck e Fantinelli scappa definitivamente sul +17 al 34′. Ferrara non riesce a tornare sotto la doppia cifra, la partita si trascina fino alla fine, finisce 91-79 e può cominciare la festa Fortitudo.