Home A2 A2 – GeVi Napoli, esordio vincente in Supercoppa: al Palabarbuto San Severo cede 68-56
A2 – GeVi Napoli, esordio vincente in Supercoppa: al Palabarbuto San Severo cede 68-56

A2 – GeVi Napoli, esordio vincente in Supercoppa: al Palabarbuto San Severo cede 68-56

0

GeVi Napoli – Allianz Pazienza San Severo 68-56 (17-16; 39-29; 55-44)

Dopo la lunga attesa, la stagione della GeVi Napoli parte con il piede giusto: gli azzurri esordiscono con una vittoria al Palabarbuto in Supercoppa contro San Severo.

Sacripanti parte con Marini in quintetto, insieme a Monaldi, Lombardi, Parks e Iannuzzi, mentre Mayo inizia dalla panchina; gli azzurri pagano i molti giorni di inattività in attesa dei tamponi e partono piano, mentre San Severo si porta subito sul +8 (3-11) con un sorprendente 5/6 dal campo.

Pian piano però Napoli si avvicina, rosicchiando punti su punti alla squadra di coach Lardo grazie alla difesa allungata ed all’ottimo impatto di Zerini, che fa valere la sua presenza sotto canestro: la squadra partenopea riesce a terminare il primo quarto addirittura in vantaggio, seppur di un solo punto (17-16).

Nel secondo quarto gli uomini di Sacripanti allungano, trovando canestri facili in transizione grazie all’ottimo lavoro nella loro metà campo, e chiudono il primo tempo con un vantaggio in doppia cifra: 39-29.

La ripresa inizia come era iniziato il match, con Napoli sorpresa dalla voglia di San Severo di rimettersi in partita: i gialloneri risalgono fino al -2 (44-42), bloccando l’attacco azzurro e costringendo Sacripanti al timeout.

E’ ancora una volta dalla difesa che Napoli costruisce di nuovo il break: la squadra ospite segna solo 2 punti negli ultimi 4 minuti, e due triple dall’angolo di Sandri intervallate da un tap in di Lombardi permettono al team di Sacripanti di chiudere la frazione addirittura sul massimo vantaggio (55-44).

L’ultimo quarto si apre con una schiacciata di Parks, e San Severo stavolta accusa il colpo: gli azzurri volano sul +15 (59-44) e gestiscono l’ultimo tentativo di rientro della squadra di Lino Lardo.

Finisce 68-56, con le note più positive per Sacripanti che arrivano dalla difesa, mentre l’attacco a difesa schierata ha mostrato ancora qualche difficoltà di troppo; grande protagonista dell’incontro Eric Lombardi, autore di 17 punti e 6 rimbalzi con un eccellente 6/8 dal campo, ed in grado insieme a Parks (18 punti per lui, miglior marcatore azzurro) e Zerini di garantire la fisicità troppo spesso mancata lo scorso anno.

A San Severo, apparsa in netta crescita rispetto a quanto visto in preseason, non sono bastati i 20 punti di Jones.

Non c’è molto tempo per festeggiare, comunque: la squadra di Sacripanti tornerà in campo per la seconda partita di Supercoppa tra soli due giorni, per l’atteso derby del PalaMangano di Scafati.