Sato rilasciato dalla polizia slovena e rispedito in Turchia

Giunge all’epilogo la brutta avventura di Romain Sato, che ieri era stato fermato alla frontiera della Slovenia dalle autorità doganali del paese ex slavo, e costretto a tracorrere la notte in prigione causa passaporto ritenuto falso dalle autorità della polizia di frontiera slovena.

Il giocatore nigeriano, infatti, è stato rilasciato, ma comunque non potrà prendere parte alla gara di stasera a Lubiana tra i padroni di casa dell’Olimpia ed il suo Fenerbahce perchè è stato rispedito in Turchia. Vicenda dalla difficile chiave di lettura, per certi versi inspiegabile, nei prossimi giorni probabilmente si potranno conoscere ulteriori dettagli sull’autenticità o meno del passaporto di Sato.