Langford in una lettera al giovane se stesso: “A Milano non hanno capito quanto valessi, ma non te la devi prendere”

Langford ha scritto una lettera al se stesso 24enne
Langford ha scritto una lettera al se stesso 24enne

Keith Langford non smette mai di stupire e se finora lo ha sempre fatto sul parquet, da oggi ha deciso di farlo anche nel mondo “giornalistico”. Il giocatore di Kazan, infatti, ha scritto una lettera al se stesso 24enne, in procinto di arrivare in Europa per rimanerci stabilmente. Ha ripercorso così la sua carriera, tra rivelazioni e consigli utili al giovane Langford. Qui potete trovare il testo completo, mentre di seguito abbiamo riportato la parte che riguarda l’Olimpia Milano.

La lettera di Langford al sè giovane

Sergio Scariolo sarà il primo allenatore a farti milionario. Avrai i tuoi alti e bassi con lui, ma continuerai a rispettarlo. Quando finirà questa esperienza, ripenserai che avresti dovuto ascoltare di più.

Luca Banchi ti aiuterà a vincere il Trofeo Alphonso Ford e a diventare un giocatore da primo quintetto Euroleague. Ti farà allenare molto, ma imparerai ad accettare le critiche e come spenderle immediatamente sul campo. Aiuterai Mlano a vincere il suo primo scudetto dopo 20 anni, ma la società non ti offrirà nulla una volta che ti scadrà il contratto. Il rapporto sarà aggiustato successivamente, quindi non prendertela sul personale. Semplicemente, loro non hanno capito quanto fossi importante. 

Keith Langford