Virtus Roma: contro Varese per ottenere continuità

 

Neanche il tempo di festeggiare la vittoria contro Montegranaro che la Virtus Roma deve già pensare alla sfida di domenica sera a Varese contro la Cimberio. Sfida importante in ottica play-off. Se i giallorossi vogliono effettivamente coltivare sogni di post-season hanno assoluto bisogno di raccogliere lo scalpo di una diretta

concorrente. Coach Calvani, sin dal suo arrivo, ha sempre predicato umiltà, ha sempre invitato stampa e tifosi a restare con i piedi per terra, ma dopo la vittoria di mercoledì sera lo stesso allenatore romano ha fatto trasparire un cauto ottimismo:” la classifica che avevamo prima di stasera (mercoledì, n.d.r.), era una classifica bugiarda, che non meritivamo. Per valori tecnici, il nostro è un roster che merita ben altra posizione”. E’ fuor di dubbio che la vittoria contro la Sutor abbia contribuito a rasserenare almeno in parte l’ambiente. La Virtus per domenica dovrà ancora fare a meno di capitan Tonolli, fermo per un problema al polpaccio, mentre Datome scenderà in campo senza problemi con una protezione al setto nasale.

Varese dal canto suo arriva a questa sfida dopo prestazioni alterne: nelle ultime otto partite, ad una vittoria ha sempre fatto seguire una sconfitta (4 vinte, 4 perse). Nell’ultima giornata la formazione di coach Recalcati ha raccolto i due punti sul campo di Casale: è servito però un supplementare a Stipcevic & Co. per domare i piemontesi, supplementare al quale sono giunti grazie ad una tripla all’ultimo secondo di Kangur. La Cimberio, che è quota 20 in classifica a -2 dall’ottavo posto, arriva a questa sfida al gran completo. In cabina di regia vedremo l’ex Cibona Rok Stipcevic (11.8 punti di media): probabilmente non un campionissimo, ma sicuramente un giocatore in grado di cambiare il volto di una partita. Affiancherà il croato l’ex Zalgiris Temuu Ranniko. Il finlandese, trentaduenne dal grande talento ma dalla carriera costellata da mille infortuni, è capace di dare tanta qualità in pochi minuti: se Varese ha vinto a Casale lo deve anche alle sue giocate. In posizione di guardia agirà il neo arrivato Tony Weeden che ha sostituito il deludente Justin Hurtt. Nelle tre partite in cui lo statunitense è già stato impiegato ha fatto segnare 7.3 punti, 27% da due, 20% da tre per uno 0,7 di valutazione complessivo. Cifre decisamente non all’altezza di una guardia titolare ma le potenzialità ci sono e si può migliorare. In ala piccola la Cimberio presenta il proprio go-to-guy: Yakhouba Diawara. Il francese, ex NBA, viaggia a 16.2 punti di media con il 52.3 da due e il 41.3 da tre. Senz’altro protagonista sarà l’estone Kangur: il numero 14 varesino, già entrato in orbita Mens Sana, fino ad ora ha scritto cifre interessanti (quasi 12 punti di media) e grazie ad una sua giocata a Casale la Cimberio ha rimesso in piedi una partita che sembrava ampiamente persa. Completeranno il roster: l’estone Talts, oggetto anche di qualche critica da parte dei propri tifosi, l’ex di turno Luca Garri, l’esperto 35enne Diego Fajardo, l’ex milanese Ganeto e il 27enne play De Martini.

Arbitreranno l’incontro i signori Lo Guzzo, Bettini e Mattioli.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata