Virtus Bologna: E’ rottura tra Sabatini e Poeta

Sembra essersi arenata la trattativa di rinnovo tra la Virtus Bologna e Beppe Poeta.

Pare che il play azzurro abbia richiesto un contratto triennale con aumenti dell’ingaggio attuale del 25% al primo anno, 30% al secondo e 50% al terzo, cifre ritenute eccessive dal presidente Sabatini. Il patron virtussino avrebbe quindi dato l’ok affinchè Poeta possa trovarsi una nuova sistemazione e avrebbe intenzione di affidare la cabina di regia ad un playmaker americano con un cambio comunitario.