Venezia espugna il PalaDozza, Virtus Bologna battuta in rimonta 87-88

L’Umana Reyer Venezia vince al PalaDozza sconfiggendo la Segafredo Virtus Bologna 87-88 e, data la sconfitta di Milano a Sassari e in attesa di Brescia impegnata a Brindisi, è la capolista solitaria del campionato. Un match bello e intenso da playoff dove la Virtus, dal 12-10 al 7′, ha sempre condotto il match, prima trascinato da Aradori e la supremazia a rimbalzo con Lawson protagonista per un massimo vantaggio di +17 sul 45-28 al 17′. Venezia è tornata sotto per il 47-39 all’intervallo. Nel terzo periodo Dominique Johnson onfire ha messo il -1 al 26′ per il 62-61. La Virtus però sempre con Lawson è tornata sul +7 di fine terzo quarto, 75-68. L’ultimo quarto ha visto Venezia ritornare sotto di uno sul 75-74 al 32′ e ha visto la Reyer non mollare più la presa tornando in vantaggio sul 85-86 a 50” dalla fine. Decisivi nel finale per la Virtus gli errori di A.Gentile e Aradori che hanno tentato il pareggio, per Venezia possono bastare la coppia di ½ ai liberi di Bramos e Haynes.
Venezia, dopo l’incontro di Champions League mercoledì al PalaTaliercio contro lo Strasburgo, sarà impegnata in campionato domenica prossima alle 19 sempre al PalaTaliercio contro la Fiat Torino. Bologna invece affronterà domenica prossima in campionato nel posticipo serale al Mediolanum Forum di Assago l’EA7 Emporio Armani Milano.

CRONACA_ In un PalaDozza sold-out con la presenza di un buon numero di tifosi reyerini, Venezia in avvio grazie a Peric conduce 6-10 al 35, la Virtus risponde con Slaughter ottimo sotto canestro, Ale Gentile e un contropiede di Aradori ribaltando l’incontro con un 9-0 di break, 15-10 al 7′. Una tripla di Orelik è una tiepida illusione per i viaggianti, le Vunere con gioco intenso e mortifero piazzano un nuovo break di 8-0 con Aradori (10 punti nel quarto per il n°21 bianco-nero) e molti effettivi Virtus, De Nicolao ai liberi chiude il primo periodo sul 25-16. Ancora Aradori in apertura di seconda frazione mette il +12 casalingo, Orelik ci mette una pezza con due triple in fila, ma la Virtus riprende a giocare la sua pallacanestro grazie a fisicità, palle rubate e rimbalzi offensivi, 35-24 al 14′, time-out De Raffaele. Lawson è uomo ovunque nelle carambole offensive (11 della Virtus all’intervallo), per la Reyer sono dolori con il solo Peric a metterci un mattoncino, 43-28 al 15′. A.Gentile mette il massimo vantaggio Vunere sul +17 per il 45-28, poi Venezia grazie a Bramos che subisce un antisportivo da Umeh, ricuce il divario. Orelik e Johnson chiudono un break di 2-11 veneziano per il 47-39 che chiude il primo tempo tra i fischi del PalaDozza per decisioni arbitrali controverse.
Si ritorna in campo, A.Gentile in post è una sentenza, 51-42 al 22′. Si accende Dominique Johnson che con le sue triple riporta sotto Venezia, 13 punti nel solo terzo quarto per il n°3 oro-granata, è-1 Reyer 62-61 al 26′. La Virtus con il rientro in campo di Lawson ricomincia a fare male agli ospiti sotto-canestro, Jenkins ci mette una pezza, 75-68 dopo il terzo quarto. Ultimo periodo. Ancora Jenkins con Orelik danno il -1 lagunare, 75-74, poi due triple consecutive di Stefano Gentile rimette le Vunere sul +7, time-out Reyer a 8’08” dalla fine. Break Venezia con Peric e Haynes, 81-78 a 6’37” dalla fine. Watt dà il -1, poi per più di due minuti non si segna con % ad abbassarsi, Johnson mette il pari a 3’31” sul 82-82. La partita diventa bellissima e tesa sul 85-84 a 2′ dalla fine con entrambe le squadre a sbagliare diverse concusioni. Diventa pesante uno 0/2 ai liberi di A.Gentile a 1’09” dal termine, time-out Reyer a 53”6, 85-84. Liberi di Orelik che li mette entrambi, Gentile sbaglia l’entrata contestato benissimo da Bramos, ½ ai liberi del greco a 32”2, 85-87. Aradori sbaglia, Haynes subisce fallo sistematico da Bologna e mette ½ dalla lunetta a 11”, 85-88. Time-out Virtus, A.Gentile la mette su tap-in, time-out Reyer a 4”8 dalla fine, 87-88. Watt subisce fallo, va in lunetta e li sbaglia entrambi. L’ultimo tiro disperato di Rosselli da oltre metà campo non va a buon fine. Venezia sbanca il PalaDozza 87-88, i tifosi veneziani possono esultare.

MVP BasketItaly.it: Dominique Johnson.

Segafredo Virtus Bologna – Umana Reyer Venezia 87-88 (25-16; 47-39; 75-68)

Bologna: Gentile A. 19, Umeh 5, Pajola ne, Petrovic ne, Ndoja 6, Rosselli 3, Lafayette 7, Aradori 18, Gentile S. 6, Lawson 16, Slaughter 7. Coach: Alessandro Ramagli.

Venezia: Haynes 8, Peric 18, Johnson 19, Bramos 8, De Nicolao 2, Jenkins 9, Orelik 17, Bolpin ne, Ress, Biligha, Cerella, Watt 7. All. Walter De Raffaele.

Arbitri: Tolga Sahin , Michele Rossi e Matteo Boninsegna.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata