Varese si “dà il cinque” superando di misura Capo d’Orlando

champions2varese-neptunas2016-12-14

Con in palio la quinta vittoria consecutiva per entrambe le squadre è la OpenjobMetis Varese a gioire e fermare la corsa della Betaland Capo d’Orlando.A deciderlo è stata una gara ad alta intensità, con l’Orlandina capace di recuperare e riaprire il match, senza però mai sorpassare i biancorossi. Varese ha difeso la vittoria dimostrando di essere più squadra, trovando diversi protagonisti coesi tra loro, al contrario degli avversari, guidati dal miglior realizzatore Archie (26). Ora la classifica sorride agli uomini di Caja, che con 10 vittorie possono pensare più al sogno Playoff che all’incubo retrocessione.

CRONACA

Fase di studio iniziale in cui le squadre cercano di giocare vicino a canestro, con Archie (8 punti in 5’) pronto a rispondere a Ferrero. La partita resta molto equilibrata, ma si fa anche divertente, con le giocate degli esperti Diener e Bulleri a illuminarla. Il primo quarto si chiude così sul 20-20.  Ad inizio della seconda frazione è Varese a mettere a segno il primo parziale (va sul 33-25) grazie soprattutto a 9 punti di Kangur, abile ad attaccare il ferro. A meno di 3 minuti dall’intervallo, dopo che alcuni contatti decisi e fischi contestati da entrambe le parti accendono gli animi, Cavaliero e Stojanovic passano alle maniere forti, rimediando una doppia espulsione. L’intensità della gara resta comunque alta, con Capo d’Orlando che prova a ridurre leggermente lo svantaggio prima di andare negli spogliatoi, ma subisce la tripla di Bulleri prima dello scadere (43-36).

A rientrare meglio sul rettangolo di gioco è l’Orlandina, che sembra poter riequilibrare il punteggio (raggiungerà al massimo il -2 sul 51-49). I biancorossi invece perdono di fluidità offensiva, ma sono bravi a recuperare due palloni e rimanere avanti grazie ai due contropiedi solitari. Coach Caja decide allora di abbassare il quintetto (fuori Anosike e Pelle e Kangur da 5), scelta che si rivela azzeccata, con Varese che tocca il +11 (60-49). Gli ospiti non ci stanno e rispondono con le triple di Ivanovic e Diener, tornando a -5 (63-58) a 10′ dalla fine. Nel quarto decisivo la OpenjobMetis torna a spingere sull’acceleratore, volando sul +11 (69-58) con la schiacciata di Eyenga. Archie si carica allora la squadra sulle spalle, segna 5 punti e dà il via al parziale ospite. I compagni infatti lo seguono e con 4 punti in fila di Delas riaprono la gara (-2 a 1:21 dal termine). Dopo il timeout di Caja Johnson realizza un gioco da tre punti, subito annullato dalla tripla di Archie. Il tiro di Eyenga esce e Capo d’Orlando ha addirittura la palla della vittoria, Delas però perde il controllo e i biancorossi si lanciano per recuperare il pallone. Eyenga chiude la gara in contropiede, inutile il canestro di Archie. Finisce 74-72 con tutto il PalA2A a far festa.

MVP BasketItaly.it: Kristjan Kangur, gara di grande sostanza per l’estone, che lotta vicino a canestro per tutta la gara guidando i compagni alla vittoria. Per lui una strepitosa doppia doppia da 12 punti (che sarebbero potuti essere di più con maggiore precisione al tiro) e 10 rimbalzi (di cui 8 offensivi).

TABELLINO

OpenjobMetis Varese – Betaland Capo d’Orlando 74-72 (20-20, 23-16, 20-22, 11-14 – 20-20, 43-36, 63-58, 74-72)

OpenjobMetis Varese: Johnson 15, Anosike 12, Maynor 2, Avramovic ne, Pelle 4, Bulleri 9, Rossi ne, Cavaliero 0, Kangur 12, Canavesi ne, Ferrero 11, Eyenga 9.

Betaland Capo d’Orlando: Galipò ne, Tepic 8, Iannuzzi 2, Laquintana 0, Nicevic ne, Delas 8, Diener 16, Ivanovic 8, Archie 26, Stojanovic 4.