Varese continua a gioire, anche il derby con Cantù è suo!

La Openjometis Varese festeggia la vittoria nel derby con la Red October Cantù, esattamente una settimana dopo quello vinto con Milano e due settimane dopo la vittoria a Venezia. Insomma la truppa di Caja mette a segno un incredibile tris, conquistando il secondo derby in fila con una prova di spessore. I biancorossi riescono a mantenere il comando della gara per praticamente tutti e 40 i minuti, mettendo in ritmo quasi tutti i giocatori. Infatti ben 5 vanno in doppia cifra, con Wells a 19 e Cain a 13 (conditi da 18 rimbalzi). Cantù invece insegue quasi tutto il tempo, impatta più volte sulla parità e ha anche la palla del sorpasso, ma gli ultimi tentativi di Smith e Thomas non vanno a segno.

CRONACA

Avvio convincente da parte di Varese, che con due le triple di Okoye si prende il primo vantaggio (2-10). Cantù reagisce al parziale e risponde sempre dalla lunga distanza con Burns e Smith. Dalla parte opposta del campo invece il gioco si avvicina a canestro, Pelle e Cain vengono coinvolti e partecipano attivamente al nuovo parziale biancorosso (15-26). La Red October continua ad avere difficoltà difensive nell’arginare gli attacchi varesini, ma resta a galla con le conclusioni dalla lunga distanza (nei primi 10’ ben 6 triple e un solo canestro da 2). Il primo quarto finisce così sul 25-33. Nella seconda frazione il punteggio si alza velocemente, sempre in relazione alle numerose triple mandate a segno. Gli ospiti però rallentano e per alcuni minuti perdono fluidità offensiva, Cantù ne approfitta e mette a segno un 10-0 di parziale che la riporta sul 41 pari. C’è addirittura il sorpasso con i punti di un ottimo Parrillo (11 a metà gara con 3 triple). Prima dell’intervallo però Varese reagisce con il rientro di Cain e trona al comando (51-56 alla pausa lunga).

Si riparte sempre nel segno del tiro da 3 punti, che permette alla Red October di accorciare sul 61-62. Poi la partita si fa combattuta, anche sul piano fisico, ma Varese tiene la testa avanti. Due buone difese con i contropiedi seguenti unite alle triple di Tambone e Avramovic danno una nuova doppia cifra di vantaggio agli ospiti (63-73). La partita torna poi sui binari dell’equilibrio con un Cain in versione assist man oltre che rimbalzista a rispondere ai canestri di Culpepper (69-78 a fine quarto). L’ultima frazione inizia con due minuti senza variazioni nel punteggio, Wells lo sblocca ma dopo di lui Varese continua a faticare in attacco. Cantù può così recuperare punto su punto, prima ai liberi e poi con Smith e Thomas, fino al 79-80. I biancorossi si riaccendono con la tripla di Wells e capitan Ferrero, ma Cantù non ci sta e impatta sull’85 pari con le triple di Cournooh e Smith (85-85). Nei possessi seguenti non vanno i tentativi di Smith, Okoye e Parrillo, serve Tyler Cain per la giocata: rimbalzone offensivo e 2 a 17’’ dalla fine. Il tentativo da 3 di Thomas va lontano dal ferro e i due liberi di Wells chiudono definitivamente l’incontro. Varese vince 85-89.

MVP BaketItaly.it: Tyler Cain, superlativa la prova del lungo americano. Doppia doppia da 13 punti e diciotto rimbalzi (9+9), più 4 assist per un 32 di valutazione. Si carica i compagni sulle spalle per tutto l’incontro e nel finale trova un canestro importantissimo.

TABELLINO

Red October Cantù – Openjobmetis Varese (25-33, 26-23, 18-22, 16-11 – 25-33, 51-56, 69-78, 85-89)

Red October Cantù: Smith 18, Culpepper 14, Pappalardo ne, Cournooh 8, Parrillo 11, Tassone ne, Crosariol 2, Maspero ne, Raucci ne, Chappell 7, Burns 13, Thomas 12. All. Sodini

Openjobmetis Varese: Avramovic 6, Pelle 9, Bergamaschi ne, Natali 0, Vene 12, Okoye 13, Seck ne, Tambone 12, Cain 13, Ferrero 5, Wells 19, Larson 0. All. Caja