Varese con un super quarto finale affonda Avellino

La Cimberio Varese batte la Sidigas Avellino per 91-83, e bissa il successo di Brindisi sette giorni prima, invece per gli avellinesi si tratta della seconda sconfitta di questo inizio campionato, dopo lo stop interno con Montegranaro. Il risultato finale è troppo punitivo nei confronti degli uomini di Valli, se si pensa che gli irpini erano avanti al 33’ per 65-70. Ma nell’ultimo quarto Varese trascinata dalla coppia Polonara-Ebi Ere ha travolto gli ospiti campani. Incredibile soprattutto l’energia messa negli ultimi dieci minuti di gioco su entrambi i lati del campo in attacco e difesa dal giovane Achille Polonara, che gli sono valsi il premio di MVP in campo. Per Varese da sottolineare la prova anche di Dunston, che ha trascinato i compagni nella prima parte di gara, prima che il quarto fallo commesso a metà del terzo quarto lo facesse perdere il ritmo dell’incontro. Per Avellino, ancor assente Hardy in attesa del passaporto congolese, la partita è da dividere in due parti: i primi 33 minuti dove gli irpini hanno tenuto il campo con autorità, ed ad onor del vero sembravano tra le due la squadra favorita per la vittoria finale, ed gli ultimi 7 minuti di gioco dove i biancoverdi si sono sciolti come neve al sole sprofondando fino al -16 (88-72 al 38’). Tra i lupi comunque da sottolineare la prova dello slavo Dragovic, il migliore in casa irpina.

Avellino parte meglio dai blocchi di partenza (0-4 al 2’), ma Varese grazie i suoi lunghi, gioco da tre punti di Dunston e bomba di Sakota, impatta sul 6-6 al 3’. Gli ospiti con la precisione al tiro di J. Richardson ritornano avanti sul +5 (6-11 al 5’), ma per i padroni di casa scalda la mano la guardia Banks, e mettono la testa avanti sul 16-15 al 8’. Dunston domina sotto il tabellone difensivo di Avellino e porta i suoi sul +4 (23-19), ma una bomba di Dragovic fissa il finale del primo quarto di gioco sul 23-22. Proprio lo stesso Dragovic e uno Spinelli molto efficace in regia portano Avellino nella prima parte della seconda frazione sul +8 (30-38 al 15’). Varese reagisce, ancora una volta Dunston con i suoi rimbalzi offensivi e canestri produce un break di 7-0 per il -1 (47-38 al 16’). La Cimberio con una bomba di Rush rimette la testa avanti sul  46-15 al 18’, ma negli ultimi due minuti del quarto si assiste al Ndudi Ebi time, e si va all’intervallo lungo con la Sidigas  avanti di una lunghezza (49-50 al 20’). Al rientro dagli spogliatoi continua l’equilibrio (54-54 al 25’) anche se le percentuali al tiro delle due squadre si abbassano di molto. Sul 58-56 in favore dei padroni di casa, il migliore dei varesini finora in campo Dunston compie il quarto fallo, la Sidigas prova ad approfittarne e si riporta sul +5 (58-63 al 29’). Polonara con una canestro nei secondi finali della terza frazione riporta Varese sul-1. Proprio Polonara insieme ad Ebi Ere saranno i grandi protagonisti dell’ultimo quarto, infatti nell’ultima frazione i lupi si portano avanti al 33’ ancora sul +5 sul 65-70, ma poi si scateneranno per la Cimberio il giovane azzurro Polonara ed il capitano Ere. I due propiziano un incredibile parziale di 23-2  in cinque minuti di gioco (88-72 al 38’), e sulla partita possono scivolare i titoli di coda.

Cimberio Varese-Sidigas Avellino 91-83 (23-22, 49-50, 62-63)

Varese: Sakota  9 Banks 14 Rush 3 Dunston 18 Mike Green 11 Polonara 17 Talts 4 Ebi Ere 15

Avellino: Spinelli  5 J.Richardson 12  Ndudi Ebi 6 Warren16 Shakur 14 Dragovic 18 L. Johnson 12

Mvp: Achille Polonara

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata