Varese-Bologna in CountDown: dagli scontri storici al primo TeddyBearToss

PALLACANESTRO VARESE BOLOGNA

 Nel posticipo serale della decima giornata la OpenjobMetis ha superato la Granarolo Bologna per 83-73, è ritornata alla vittoria in casa e ha costretto gli uomini di Valli al quinto stop stagionale. Come ripercorrere il match se non con il nostro CountDown!

 

 

10 partite giocate: primi bilanci. Sia Varese che Bolgna sono a quota 8 punti (tenendo conto della penalizzazione di 2 punti inflitta alla Granarolo). La OpenjobMetis sembrava essersi avviata sui giusti binari dopo le due vittorie iniziali e nessuno si aspettava la “crisi di novembre” che l’ha colpita infliggendole 6 sconfitte consecutive. Ora gli uomini del Poz sembrano essersi rialzati con 2 vittorie che ridanno morale e motivazioni in vista del proseguio del campionato. La Virtus invece ha un bilancio in perfetto equilibrio, 5 vittorie e altrettante sconfitte, e nel suo percorso non ha mai ripetuto lo stesso risultato per più di due volte di fila, deve quindi cercare di dare vita ad una striscia continua di successi per migliorare i già positivi risultati. Per entrambe sarà fondamentale la costanza, a partire dall’impegno e l’intensità, anche negli allenamenti.

9 i rimbalzi di Daniel, buona presenza sotto canestro per il centro varesino, anche se meno attrezzato dei pari ruolo (200 cm di altezza) riesce a farsi sentire, soprattutto in attacco, dove strappa 7 palloni utili per secondi tiri o direttamente tap-in.

8 su 8 ai tri liberi e 18 punti per Robinson, le cifre confermano ancora una volta il giocatore che è: ottimo penetratore ma spesso troppo limitato all’attacco in prima persona, fatica a coinvolgere gli altri e alterna grandi giocate ad errori banali.

7 lo scarto a favore di Varese nella storia degli scontri con Bologna, con la vittoria di ieri sera il bilancio è stato aggiornato a 81 successi per i biancorossi e 74 per le V nere, aggiungendo un altro dato alle 155 (tra cui un pareggio) partite giocate tra le due gloriose società.

6 gare in doppia cifra di Fontecchio, che ormai ha definitivamente assunto un ruolo chiave nelle rotazioni di coach Valli, sempre sopra ai 20 minuti in campo, si prende le sue responsabilità e anche se sbaglia qualcosa dall’arco è uno degli unici 3 della sua squadra a superare i 10 punti.

5 schiacciate di Eyenga, l’MVP dell’incontro si fa riprendere dalle telecamere Rai in strepitosi gestiti atletici e non solo, fondamentale anche in difesa.
pallacanestro varese bologna

4 le triple di Hazell, parte dalla panchina e trova subito il ritmo dalla lunga distanza punendo più volte la difesa varesina e dando speranze di rimonta ai compagni.

3 giocatori in doppia cifra per Bologna, pochi per pensare di vincere la partita, pesano i soli 2 di Cuccarolo, 5 di Gaddy, 6 di Mazzola, 6 di Gilchrist e 5 di Ray.

2/14 dal campo per Ray, non riesce a scaldare la mano e si scontra col ferro per tutta la partita.

1° TeddyBearToss al PalaWhirlpool, dopo 50 anni dalla costruzione dell’edificio conosce il primo evento volto alla raccolta di peluche per i bambini ricoverati negli ospedali.

0 punti di Okoye, dopo l’ottima prestazione con Cremona (12 punti) ha trovato poco spazio con Brindisi e Bologna giocando in tutto 4 minuti e senza andare a referto.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *