Vanoli Braga, l’infermeria è piena.

 

La sconfitta patita al Lauretana Forum, giunta dopo una partita discreta da parte della Vanoli Braga, tenendo Biella a ritmi bassi, e sfidandola al tiro da tre, ha lasciato parecchi strascichi negativi in casa cremonese. Primo su tutti quello di Daniele Cinciarini (foto Maura Tonghini), colpito duramente da Goran Jurak, con un fallo deprecabile, quando la partita era già stata consegnata agli archivi e mancava meno di un minuto al termine della contesa. Negli occhi dei supporter biancoblu sono ancora impresse quelle immagini del numero 5 lombardo, steso a terra immobile, attorniato dai soccorritori. Fortunatamente, dopo un primo momento di spavento e angoscia, la tac e la risonanza hanno dato esito negativo, rassicurando e tranquillizzando tutto l’ambiente cremonese. Alla ripresa degli allenamenti, però, il Cincia non era presente, in quanto il collo gli dava ancora leggermente fastidio ed il giocatore accusava dei giramenti di testa; anche nella seduta odierna non sarà a disposizione di coach Attilio Caja, ma dovrebbe riprendere il suo posto da domani. E visto che le sfortune non vengono mai da sole, nel primo giorno d’allenamenti post Biella, anche Lorenzo D’Ercole e Jason Rich hanno accusato dei lievi problemi; per entrambi una distorsione alla caviglia, che li ha costretti a fermarsi anzitempo. La loro situazione verrà monitorata, per valutare se potranno tornare in gruppo già da oggi. Infine, notizie positive circa la situazione Marko Tusek; il lungo sloveno, fermo ormai da un mese per la fascite plantare, per la prima volta, nella giornata di ieri, si è unito al gruppo per svolgere la prima parte della sessione d’allenamento, salvo poi proseguire con il lavoro differenziato insieme al preparatore. La sua situazione viene valutata di giorno in giorno, per vedere come risponde e reinserirlo gradualmente dopo lo stop forzato. Il resto della comitiva, invece, ha lavorato sulle spaziature d’attacco, dopo la riunione video della partita contro Biella, dove sono state analizzate le cose positive e quelle negative, al fine di migliorarle.

 

Per quanto riguarda, invece, la situazione della prossima avversaria della Vanoli Braga, l’Acea Roma, i capitolini arriveranno a Cremona con il morale a mille, dopo la vittoria per 77-76 contro la capolista Siena. Un successo che rilancia le ambizioni della squadra di coach Marco Calvani in ottica play off, ora distanti solamente due punti, mentre la zona calda si allontana leggermente. L’infermeria giallorossa, a differenza di quella della Vanoli Braga, è pressoché vuota; l’unica defezione riguarda il centro italiano Andrea Crosariol, fermo ai box dal 17 febbraio, quando durante un allenamento si è procurato una distorsione di terzo grado della caviglia destra. Dopo aver portato la valva gessata per cinque giorni, il lungo milanese deve ora portare il tutore per almeno quindici giorni, per cui nel match di domenica non sarà a disposizione del coach. Ex della partita sarà Michalis Kakiouzis che dopo essersi trasferito all’ombra del Torrazzo a novembre, ha disputato quattro partite in canotta biancoblu, prima di passare all’Acea Roma.

 

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata