Vanoli Braga, ecco il primo colpo; firmato il playmaker Aaron Johnson

La Guerino Vanoli Basket comunica di aver sottoscritto in data odierna un contratto per la stagione 2012-2013 con l’atleta statunitense Aaron Westley Johnson. Il nuovo playmaker biancoblù ha disputato l’ultimo campionato in Legadue con la maglia della Domotecnica Ostuni guidandola sino ai playoff grazie ai suoi 14.1 punti, 2.5 rimbalzi e 4.6 assist per gara (secondo della Lega in questa speciale classifica). Nelle tre gare di post season, disputate contro l’Enel Brindisi in seguito promossa in serie A, ha poi elevato la sua media punti a 22.3 per gara. Nato a Chicago il 27 ottobre 1988 e cresciuto, quarto di dodici fratelli, nel quartiere di Englewood, ha cominciato a giocare a basket alla Hubbard High School conducendola per ben tre volte al campionato regionale e venendo votato per altrettante volte MVP oltre che tra i 25 migliori prospetti dell’Illinois.
La sua carriera universitaria si è poi svolta con la canotta dei Blazers dell’Università di Alabama at Birmingham. Quattro ottime stagioni culminate con quella da senior nella quale ha messo insieme 11.3 punti ma soprattutto 7.7 assist a gara, primo assoluto nell’intera NCAA Division I. UAB si è aggiudicata in quell’anno il suo primo titolo di regular season della Conference USA e Aaron è stato votato, nella stessa Conference, giocatore dell’anno oltre che nel primo quintetto assoluto e difensivo.
E’ dello scorso anno, come detto, il suo arrivo in Italia nella Città Bianca, prima stagione tra i professionisti, dove si è messo in luce grazie alle sue doti tecniche e di leadership. Alto 172 centimetri per circa 80 kilogrammi di peso, Johnson è dotato infatti di grande velocità e atletismo e, oltre che buonissimo difensore, è molto bravo a mettere in ritmo i compagni con preziosi e precisi assist e nel trovare, quando è necessario, efficaci soluzioni personali.
A lui coach Attilio Caja ha deciso di affidare le chiavi della squadra che si appresta ad affrontare la sua quarta consecutiva stagione in serie A; per il sodalizio cremonese un primo innesto di valore, che va a coprire il primo tassello libero dello starting five.