Valli presenta Cremona-Avellino: “Partita insidiosa ma dobbiamo recuperare i punti persi con Montegranaro”

Seconda trasferta consecutiva in Lombardia per la Sidigas Scandone Avellino che, domenica sarà di scena al PalaRadi di Cremona contro la Vanoli di coach Caja. Dopo la bella vittoria contro Milano Shakur e compagni cercano il primo blitz esterno della stagione. Coach Valli presenta così la partita: “Come tutte le trasferte del nostro campionato anche questa trasferta è molto insidiosa: dopo 3 giornate la classifica non può dare indicazioni significative. Chi ha guardato le partite di Cremona, ha visto che le tre sconfitte sono arrivate sempre all’ultimo dopo match molto ben giocati. Il campionato è equilibrato e ci sono state molte sorprese e nessuno, al momento, può dire se le squadre sono meritevoli di occupare queste posizioni in classifica . Conosco Caja e so che le sue squadra giocano in maniera dura, come so che troveremo una squadra preparata che sarà ulteriormente rafforzata dalla voglia di vincere e dalla rabbia dei giocatori che vorranno dimostrare di essere una squadra di tutto rispetto, nonostante le tre sconfitte. Tutto questo la mia squadra lo sa: mercoledì, alla ripresa degli allenamenti, abbiamo chiarito che con una partita vinta non cambia niente e, sono sicuro, che i ragazzi hanno pensato solo a preparare la gara basandosi sulle proprie forze, per recuperare i 2 punti persi in casa contro Montegranaro.

 

Considerando il campionato molto livellato,serve continuità di risultati e rendimento.Vincere fa bene, ma è ovvio che il risultato dipende anche dagli avversari. So che qualche passetto in avanti lo abbiamo fatto, ma so che ce ne saranno altro 100 o 1000 da fare e speriamo di farne un altro a Cremona e che questo passo coincida con una vittoria.”

Novità sulla questione Hardy?” “Purtroppo non sono nelle condizioni di dare nessuna novità. Stiamo lavorando a questa situazione e, ovviamente, una partita non cambia il nostro giudizio sulla squadra. Giudizi che sono stati fatti in estate e che, sicuramente, non possono basarsi su una partita. Io sono ottimista e tutti sanno che non vorrei mai cambiare la mia squadra: inoltre questa è fatta da seri professionisti e quando so di lavorare con dei professionisti sono sicuro che miglioreranno.

Cremona ha buoni esterni, mentre Avellino sembra avere più talento.” “A me non piace fare questi paragoni. Noi siamo una squadra che costruisce le vittorie sulla difesa, sull’energia che poi ci deve portare a fare giocata di qualità in attacco, ma non mi va di paragonare le due squadre sul talento.”

“Dopo la vittoria contro Milano è aumentata la fiducia?” “Le vittorie fanno aumentare la fiducia ma, non dobbiamo mai perdere di vista che dobbiamo mantenere una grande concentrazione per continuare a crescere e devo dire che negli allenamenti svolti questa settimana non ne abbiamo perso neanche un grammo.”

Il coach modenese presenta la trasferta al PalaRadi
Seconda trasferta consecutiva in Lombardia per la Sidigas Scandone Avellino che, domenica sarà di scena al PalaRadi di Cremona contro la Vanoli di coach Caja. Dopo la bella vittoria contro Milano Shakur e compagni cercano il primo blitz esterno della stagione. Coach Valli presenta così la partita: “Come tutte le trasferte del nostro campionato anche questa trasferta è molto insidiosa: dopo 3 giornate la classifica non può dare indicazioni significative. Chi ha guardato le partite di Cremona, ha visto che le tre sconfitte sono arrivate sempre all’ultimo dopo match molto ben giocati. Il campionato è equilibrato e ci sono state molte sorprese e nessuno, al momento, può dire se le squadre sono meritevoli di occupare queste posizioni in classifica. Conosco Caja e so che le sue squadra giocano in maniera dura, come so che troveremo una squadra preparata che sarà ulteriormente rafforzata dalla voglia di vincere e dalla rabbia dei giocatori che vorranno dimostrare di essere una squadra di tutto rispetto, nonostante le tre sconfitte. Tutto questo la mia squadra lo sa: mercoledì, alla ripresa degli allenamenti, abbiamo chiarito che con una partita vinta non cambia niente e, sono sicuro, che i ragazzi hanno pensato solo a preparare la gara basandosi sulle proprie forze, per recuperare i 2 punti persi in casa contro Montegranaro.”
“Considerando il campionato molto livellato,serve continuità di risultati e rendimento.”
“Vincere fa bene, ma è ovvio che il risultato dipende anche dagli avversari. So che qualche passetto in avanti lo abbiamo fatto, ma so che ce ne saranno altro 100 o 1000 da fare e speriamo di farne un altro a Cremona e che questo passo coincida con una vittoria.”
“Novità sulla questione Hardy?”
“Purtroppo non sono nelle condizioni di dare nessuna novità. Stiamo lavorando a questa situazione e, ovviamente, una partita non cambia il nostro giudizio sulla squadra. Giudizi che sono stati fatti in estate e che, sicuramente, non possono basarsi su una partita. Io sono ottimista e tutti sanno che non vorrei mai cambiare la mia squadra: inoltre questa è fatta da seri professionisti e quando so di lavorare con dei professionisti sono sicuro che miglioreranno.”
“Cremona ha buoni esterni, mentre Avellino sembra avere più talento.”

Il coach modenese presenta la trasferta al PalaRadi

Seconda trasferta consecutiva in Lombardia per la Sidigas Scandone Avellino che, domenica sarà di scena al PalaRadi di Cremona contro la Vanoli di coach Caja. Dopo la bella vittoria contro Milano Shakur e compagni cercano il primo blitz esterno della stagione. Coach Valli presenta così la partita: “Come tutte le trasferte del nostro campionato anche questa trasferta è molto insidiosa: dopo 3 giornate la classifica non può dare indicazioni significative. Chi ha guardato le partite di Cremona, ha visto che le tre sconfitte sono arrivate sempre all’ultimo dopo match molto ben giocati. Il campionato è equilibrato e ci sono state molte sorprese e nessuno, al momento, può dire se le squadre sono meritevoli di occupare queste posizioni in classifica. Conosco Caja e so che le sue squadra giocano in maniera dura, come so che troveremo una squadra preparata che sarà ulteriormente rafforzata dalla voglia di vincere e dalla rabbia dei giocatori che vorranno dimostrare di essere una squadra di tutto rispetto, nonostante le tre sconfitte. Tutto questo la mia squadra lo sa: mercoledì, alla ripresa degli allenamenti, abbiamo chiarito che con una partita vinta non cambia niente e, sono sicuro, che i ragazzi hanno pensato solo a preparare la gara basandosi sulle proprie forze, per recuperare i 2 punti persi in casa contro Montegranaro.”

“Considerando il campionato molto livellato,serve continuità di risultati e rendimento.”

“Vincere fa bene, ma è ovvio che il risultato dipende anche dagli avversari. So che qualche passetto in avanti lo abbiamo fatto, ma so che ce ne saranno altro 100 o 1000 da fare e speriamo di farne un altro a Cremona e che questo passo coincida con una vittoria.”

“Novità sulla questione Hardy?”

“Purtroppo non sono nelle condizioni di dare nessuna novità. Stiamo lavorando a questa situazione e, ovviamente, una partita non cambia il nostro giudizio sulla squadra. Giudizi che sono stati fatti in estate e che, sicuramente, non possono basarsi su una partita. Io sono ottimista e tutti sanno che non vorrei mai cambiare la mia squadra: inoltre questa è fatta da seri professionisti e quando so di lavorare con dei professionisti sono sicuro che miglioreranno.”

“Cremona ha buoni esterni, mentre Avellino sembra avere più talento.”