Una Roma in salute ospita una Scandone all’inseguimento del sogno playoff

ndudi ebi, roma

Per la 10^ giornata della Beko SerieA si affronteranno sabato (ore 20,30) al PalaTiziano di Roma i padroni di casa dell’Acea e la Sidigas Avellino. Match che è un autentico spareggio in ottica playoff. I capitolini infatti sono a quota 20, a -2 dall’ottavo posto, mentre i campani sono appena due lunghezze sotto. E’ evidente: chi vincerà potrà ancora coltivare speranze di post season.

QUI ROMA – Settimana di duro lavoro in casa Virtus, al lavoro per cercare la quarta vittoria consecutiva che portebbe i giallorossi ad agganciare definitivamente il treno playoff e ad estromettere una diretta concorrente come la Scandone. I successi contro Reggio Emilia, Pistoia e Cremona hanno rilanciato le ambizioni della truppa di coach Dalmonte che ha così presentato la gara: “L’importanza della gara è sotto gli occhi di tutti, il verdetto del campo sarà più significativo di qualsiasi parola spesa su un confronto che serve a entrambe le squadre per tenere viva la rincorsa ai playoff. In tal senso mi aspetto una partita che sia un anticipo di post season per intensità, energia e durezza. I primi 40 minuti di coach Frates alla guida della Sidigas hanno mostrato un’aggressività difensiva più accentuata rispetto alle uscite precedenti, aspetto che ha permesso ad Avellino di esplodere a tutto campo in attacco. Sarà nostro dovere produrre un’esecuzione offensiva di grande attenzione, gestendo ogni singolo possesso come fosse l’ultimo della partita. Oltre a questo servirà avere le idee chiare sugli aspetti da attaccare per avere equilibrio in attacco e non concedere loro facili contropiede. Ci aspetta uno sforzo difensivo superiore alla media, proporzionato al valore della partita. Sarà necessario riuscire ad avere il contributo di tutti, condizione per noi indispensabile per fare una buona gara.”

Hanga (Avellino)

QUI AVELLINO – In casa irpina si cerca di raddrizzare una stagione, ad oggi compromessa a causa delle 10 sconfitte in 11 partite che hanno preceduto la vittoria di domenica scorso contro Bologna. L’esordio di coach Frates è stato quindi vincente e ha messo in mostra una Scandone lontana parente di quella indecente “ammirata” nelle precedenti uscite. Difesa, gioco in trasizione e tanto spettacolo hanno riacceso il pubblico avellinese che ora chiede ai propri beniamini di coltivare il sogno playoff e dimostrare che quello contro Bologna non è stato un successo casuale. L’incontro del PalaTiziano, che vedrà tra i i protagonisti anche Adam Hanga (smaltita la botta alla caviglia accusata nell’allenamento di martedì), sarà quindi fondamentale per capire i reali progressi del gruppo biancoverde e coach Frates ne è consapevole: “Siamo alla vigilia di una partita difficile e delicata. La classifica parla chiaro, se vogliamo dare un significato al nostro finale di stagione non abbiamo alternative, bisogna conquistare successi fuori casa. Vogliamo vincere e soprattutto vedere se ci riesce per due volte di fila. Siamo curiosi di vedere se la vittoria contro Bologna è stata frutto di una serie di positive circostanze o se veramente questa squadra sta trovando solidità. Contro Roma – continua il tecnico biancoverde – ci aspettiamo una partita molto fisica. I nostri avversari hanno cambiato in corsa e stanno vivendo un grande periodo che è coinciso con la conclusione dell’esperienza europea. L’energia che ti toglie la Coppa sono tantissime e inevitabilmente questo lo paghi in una delle due competizioni. Dal punto di vista difensivo, Roma è solida. Dovremo spesso attaccare a difesa schierata. Giocare in contropiede sarà un nostro merito. Cosa mi aspetto dalla mia squadra? Voglio lo stesso atteggiamento mentale di domenica scorsa. Giochiamo fuori casa e lo sappiamo ma, non possiamo e non dobbiamo sottovalutarla. In questa situazione ci siamo messi noi e noi dobbiamo uscirne. Mi auguro di giocarla fino all’ultimo possesso”.

EX – Diversi gli ex dell’incontro, tutti in casa Virtus. Coach Dalmonte guidò Avellino tra il tra il 1999 e il 2002 conquistando la storica promozione in serie A e due importanti salvezze, Ndudi Ebi vestì la canotta biancoverde nel 2012/13 (tagliato però a febbraio) mentre fu proprio la Scandone a regalare a Ramel Curry la sua prima esperienza europea nel 2006/07, stagione che fece spiccare il volo alla guardia americana verso una più che discreta carriera nel vecchio continente.

GLI ARBITRI – Arbitreranno l’incontro i signori Taurino, Bettini, Morelli.

I MEDIA – La partita verrà trasmessa da Canale8, visibile in Campania sulla lcn 13.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *