Un super Diawara trascina Venezia al successo in quel di Brindisi

Nell’anticipo televisivo delle 12 l’Umana Venezia vince con autorità al PalaPentassuglia di Brindisi contro l’Enel per 63-82. Per i veneziani si tratta della seconda vittoria stagionale, la prima in trasferta, mentre per i padroni di casa brindisini arriva il secondo stop interno, dopo la sconfitta all’esordio casalingo contro Varese, e la classifica recita sempre quota due punti.

 

Il match, dopo un iniziale studio tra le formazioni ed equilibrio (8-9 al 5’), ha  preso la via degli ospiti, che già alla fine del primo quarto raggiungono la doppia cifra di vantaggio (16-26 al 10’), trascinati dalla potenza fisica di Eric Williams vicino al canestro e dall’ex Diawara. Ad inizio del secondo quarto i brindisini con una fiammata del duo Robinson (sei punti in fila) Reynolds producono un parziale di 11-0, e si riportano sul +1 (2726 al 13’). Il secondo quarto è il periodo migliore degli uomini di Bucchi che raggiungono il massimo vantaggio sul +4 (34-30 al 17’), ma il solito scatenato Diawara con due bombe in fila riporta i veneziani al comando alla fine del secondo quarto (36-41 al 20’). Al rientro dagli spogliatoi la partita rimane in equilibrio fino al 49-52 del 28’, poi negli ultimi due minuti della frazione i veneziani piazzano un break di 0-7e raggiungono nuovamente la doppia cifra di vantaggio (49-59 al 30’) per lo strappo decisivo. Brindisi infatti proverà a rientrare in partita (56-63 al 34’), ma la Reyer nei minuti finali con i canestri da sotto di Bowers e le bombe di Clark, oltre al solito Diawara, allungherà nuovamente fino a raggiungere l’ampio scarto finale di 63-82, che per l’andamento dell’incontro è troppo severo per i padroni di casa dell’Enel.

Mattatore della partita è stato il francese Diawara, che dalla parti del PalaPentassuglia è stato apprezzato dal pubblico brindisino nella stagione della retrocessione nella massima serie 2010/11. L’ala forte francese è stato protagonista di una super prova da 26 punti (7/12 da due e 4/6 da tre) con 11 rimbalzi catturati per un 30 di valutazione finale. In casa Umana da sottolineare, anche,  le prestazioni del play Clark chirurgico al tiro con 18 punti (3/3 da due e 4/7 da tre), e del solido pivottone americano Williams, il quale  in 20 minuti in campo ha realizzato 9 punti con 9 rimbalzi. In casa brindisina il migliore è stato Antywane Robinson (16 punti + 6rimbalzi) che con il suo super inizio secondo quarto ha riportato l’Enel in partita dopo un difficile quarto iniziale. Altri uomini in doppia cifra per punti realizzati in casa brindisi sono stati la guardia americana Gibson (12 punti) ed il lungo Zerini (11 punti).

Enel Brindisi – Umana Venezia 63-82

Brindisi: A. Robinson 16, Gibson 12, Zerini 11, Viggiano 6, S. Reynolds 5, Simmons 8, Fultz 3, J. Grant 2

Venezia: Diawara 26, Clark 18, Williams 9, Bowers 8, Marconato 7, Bulleri 3, Zoroski 4, Fantoni 2, A. Young 3, Szewczyk 2

Mvp: Yakhouba Diawara, semplicemente letale il francese

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata