In un finale da infarto la Reyer piega Avellino 83-84. E’ finale scudetto per Venezia!

reyer venezia 2017-06-02

L’Umana Reyer Venezia batte in un finale per cuori forti la Sidigas Scandone Avellino 83-84, vince la serie di semifinale 4-2 e accede alla finale Scudetto contro la Dolomiti Energia Trentino. Una partita degna conclusione della serie: è stato un match equilibrato nel primo quarto d’ora, poi la Reyer puntando molto con la difesa sugli esterni, raddoppi sul pick and roll avversario e il tiro da tre, dal 16′ in poi ha comandato il match volando sul massimo vantaggio di +16 al 26′, 49-65. Poi la Scandone con un sussulto d’orgoglio e un calo dell’intensità di Venezia, si è sempre più avvicinata fino all’ultimo minuto del match dove un David Logan on-fire con 10 punti personali nell’ultimo giro di lancette ha dato il -1 ma a un solo secondo dal termine. Per Venezia ottima percentuale da tre con 13/27, Peric autore di 21 punti, 14 per Haynes e Batista. In casa Scandone 20 di Logan e 18 di Ragland. Avellino eliminata, esce tra gli applausi del suo pubblico.
Gara 1 di finale scudetto del derby triveneto tra Trento e Venezia sabato 10 Giugno al PalaTaliercio, palla a due alle 20:30.

CRONACA_ Per Avellino Sacripanti decide di inserire Shawn Jones al posto di Randolph mentre roster invariato in casa Reyer. Primo quarto condito da equilibrio con Fesenko e Batista sugli scudi, Avellino tocca il +4 per l”11-7 al 4′, ma gli ospiti ribaltano in due occasioni grazie ai rimbalzi offensivi (13-14 al 6′, 20-21 al 9′). La Scandone chiude avanti un primo quarto ad alto punteggio per il 24-21 con Green e Ragland. Shawn Jones è un fattore all’inizio del secondo periodo portando con sei punti consecutivi il team irpino sul 30-26 al 12′. Batista e Fesenko si scambiano ancora punti sotto le plance, 34-28 al 15′, poi reazione Reyer con la tripla di Filloy e il contropiede di Peric per il 34-33 al 16′, time-out Sacripanti. Ancora la stessa coppia veneziana e Batista continuano il break dei viaggianti, 36-41 al 17′, Sacripanti chiama ancora minuto. Ma Venezia continua il parziale, apre benissimo il campo in transizione con le triple di Haynes, Peric e Tonut per il +10, 40-50 al 20′; Logan con la bomba e un canestro di Peric in entrata chiudono il primo tempo sul 43-52 a favore della Reyer.
Si rientra dagli spogliatoi, Avellino cerca di tenere grazie ai suoi solisti, ma la Reyer con i rimbalzi offensivi e palle recuperate (antisportivo chiamato a Fesenko) vola sul +15 al 25′, tripla di Stone e canestro di Haynes, 47-62. Venezia incalza sul +16 al 26′ per il 49-65, ma la Scandone si rifa sotto con Jones e Logan, 53-65 al 27′, time-out De Raffaele. Avellino non molla la presa e va sotto la doppia cifra di margine con Thomas, ma nel momento più delicato la Reyer riemerge con la tripla di Ejim e il canestro di Tonut a chiudere il terzo periodo sul 56-70 per Venezia. Ultimo quarto. Ragland si carica i compagni con otto punti consecutivi per il 64-72 a 7′ dalla conclusione, Venezia perde un po’ di lucidità in attacco complice la difesa avellinese cresciuta notevolmente, la tripla dall’angolo di Peric è ossigeno puro per la Reyer, 66-75 a 5’33” dalla conclusione. La partita si trascina verso la fine tra molta tensione complice buone difese e diverse palle perse. Leunen mette la tripla del -5 dando fiato al pubblico di casa, poi Batista mette il +7 veneziano a 2’18”, 71-78. Avellino spreca diversi palloni, Venezia tocca il +10 con Peric e Filloy, ma Avellino non molla: liberi di Ragland e tripla siderale di Logan portano i bianco-verdi sul 76-81 a 58”65 dalla fine, time-out Venezia. Ultimo minuto da infarto: Logan sfrutta una persa di Haynes e mette il -3, poi ancora l’ex Sassari su un altro turnover, stavolta di Filloy, sbaglia il -1, dall’altra parte Peric consegna a Ejim il +5 che vale oro per la squadra oro-granata, 78-83, time-out Avellino. Fallo sistematico su Haynes che dalla lunetta fa ½, 80-84. Sembra finita, ma Logan segna da tre a 1 secondo e 14, 83-84. Time-out Reyer, Bramos passa la palla a Filloy e la partita finisce. Venezia è in finale.

MVP BasketItaly.it: Hrvoje Peric.

Sidigas Scandone Avellino – Umana Reyer Venezia 83-84 (24-21; 43-52; 56-70)

Avellino: Zerini 4, Ragland 18, Green 2, Logan 20, Esposito n.e., Leunen 6, Cusin 2, Severini, Jones 10, Fesenko 10, Thomas 11, Parlato n.e. All. Stefano Sacripanti.

Venezia: Haynes 14, Ejim 10, Peric 21, Stone 6, Bramos , Tonut 12, Groppi n.e., Filloy 7, Ress, Batista 14, Viggiano n.e., McGee. All. Walter De Raffaele.

Arbitri: Saverio Lanzarini, Massimiliano Filippini e Manuel Mazzoni.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata