UFFICIALE – Sunshine a Capo. L’Orlandina ingaggia Andrea Pecile

Andrea Pecile Pesaro vs Jerome Dyson Brindisi

L’Orlandina Basket è lieta di comunicare di aver sottoscritto un contratto di durata annuale con l’atleta Andrea Pecile, proveniente dalla Virtus Libertas Pesaro. Indosserà la canotta numero 11.
Andrea Pecile, nato a Trieste il 30 marzo 1980, è un playmaker di 187 centimetri per 87 chili. Atleta dinamico e imprevedibile, fa del talento e della fantasia le sue armi principali. È dotato di una buona visione di gioco, è un giocatore “di corsa”, un play di rottura dall’ottima vena realizzativa. Pecile da sfogo al suo ecclettismo e alla sua creatività anche fuori dai parquet, è, infatti, creatore del brand “Stai sereno …sempre…” che è diventato anche un credo spirituale suo e di tanti appassionati, possiede un sito internet (www.andreapecile.it) ed è ideatore di una linea di abbigliamento.
“Sunshine” il suo soprannome, sorrisi e allegria ciò che vuole regalare a tifosi e pubblico sugli spalti.

Cestisticamente è cresciuto nelle giovanili del Don Bosco Trieste, successivamente, nel 1996, si è trasferito a Gorizia nella squadra juniores, lì debutta anche in prima squadra in A2 a 17 anni centrando la promozione nella massima serie. L’esordio in A1 avviene l’anno seguente, il 27 settembre ‘98, contro la Pallacanestro Varese, con la squadra friulana totalizzerà 10 presenze con 3 punti di media. Nel 1999/2000 passa alla Scavolini Pesaro che al primo anno lo gira in prestito in A2 a Ragusa. In Sicilia si conferma un ottimo prospetto (7.7 punti e 1 assist ad allacciata di scarpe), torna così a Pesaro e ci resta fino al 2003. A Pesaro cresce e si afferma, le sue responsabilità in squadra aumentano di gara in gara, nel 2002/03 chiude con 9 punti e 1 assist nei 23 minuti circa d’impiego medio. Dal 2003 al 2005 vive la prima esperienza spagnola a Granada, in cui nella prima stagione ottiene una promozione dalla LEB (seconda lega spagnola) alla ACB e nella seconda raggiunge l’obiettivo della salvezza mettendo a referto 11 punti e 2 assist a gara. Torna in Italia grazie alla chiamata della Mens Sana Siena che ricambia con un concreto apporto: 7.6 punti in media in Eurolega, 8.6 in campionato tirando con il 60% da 2 il 36% da 3 e aggiungendo anche 2 assist e 2 rimbalzi circa a partita. Nel 2006/2007 inizia la stagione ad Avellino viaggiando a 14 punti e 3 assist di media prima di trasferirsi a dicembre nuovamente in ACB a Granada (13 punti e 3.4 assist). Resta in Spagna altre due stagioni, la prima ancora a Granada (33 gare a 11.8 e 3 assist) e la seconda tra Siviglia e Breogan, prima del definitivo ritorno in Italia. Si accasa a Rimini nel 2009 in LegaDue e realizza 8.2 punti e 2 assist, a luglio 2010 firma per Jesi con cui fa registrare in 23 partite 16 punti di media, 2 assist e 4 rimbalzi. Dal 2010 al 2012 gioca a Bologna in LegaDue chiudendo il primo anno con 13 punti, 2.5 assist in 30 minuti medi di utilizzo e il secondo con di 15.4 punti, 3.6 rimbalzi e 4,6 assist nelle 19 partite disputate. Nella stagione scorsa con la Virtus Libertas Pesaro ritrova la Serie A e nei 30 match che gioca realizza 7 punti di media, conquistando 2 rimbalzi e mettendo a segno 1.7 assist. Può vantare in nazionale 78 presenze segnando complessivamente 517 punti. Ha partecipato agli Europei 2001 e ai Mondiali 2006, ha conquistato l’oro ai Giochi del Mediterraneo grazie ad una sua tripla allo scadere contro la Grecia.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *