Tutto pronto in casa Brindisi per il nuovo campionato… o quasi

Per l’Happy Casa Brindisi resta ancora da scrivere l’epilogo di questo lungo capitolo di mercato estivo. Dopo aver affrontato una stagione travagliata, caratterizzata da alti e bassi, la società di contrada Masseriola ha deciso di andarci con i piedi di piombo, lavorando con prudenza e circospezione per non correre rischi. La campagna acquisti non è ancora giunta al termine, poiché mancherebbe un’ala a completare il gruppo pugliese; certo è che, nonostante l’ingresso di uno sponsor importante come quello di Banca Popolare Pugliese (e presto si annuncerà un’ulteriore partnership), il budget a disposizione della New Basket rimane comunque uno tra i più bassi in Italia.

Staff e Roster: La prima conferma è arrivata proprio dalla panchina, quando coach Vitucci ha sorpreso i tanti tifosi che per primi speravano di rivederlo alla guida dei biancazzurri, sposando il progetto della società fino al 2020. Il primo volto nuovo in casa biancoblu è invece Simone Giofrè, che ha assunto l’incarico di direttore sportivo e responsabile di scouting internazionale. Si tratta di una sorta di ritorno al passato per la coppia Vitucci-Giofrè, data l’esperienza condivisa dai due nelle stagioni a Varese dal 2012 al 2015.

Poste le fondamenta per il nuovo campionato, la parte più difficile e allo stesso tempo intrigante doveva essere quella della costruzione del roster versione 2018/2019 con la formula del 6+6; nessun giocatore confermato all’interno della rosa, dal capitano Marco Cardillo in partenza per Ravenna dopo 4 stagioni in maglia biancoazzurra, al brindisino Marco Giuri che ha deciso di continuare la sua carriera in quel di Venezia, al prestito di Daniel Donzelli a Forlì, fino allo sloveno classe 96 Blaz Mesicek con cui è stato rescisso consensualmente il contratto, tanto amato dal pubblico ma ora di ritorno nella sua Olimpija Ljubljana.

Il Presidente Nando Marino e Soci però si sono fatti “perdonare” regalando ai tanti tifosi un gradito ritorno di fiamma: dopo tre anni torna infatti a calcare il parquet del PalaPentassuglia Adrian Banks, un giocatore che ha saputo conquistare il cuore di tutti e che farà ancora divertire Brindisi fino al 2020. Sotto le plance torna a dire la sua anche il centro polacco Jakub “Kuba” Wojciechowski , che ha già vestito i colori brindisini nel 2012, vincendo la Coppa Italia di LegaDue e mettendo la sua firma sul ritorno in Lega A.

In 20 caldi giorni la New Basket ha poi annunciato due colpi importanti: John Brown III, ala-centro che proviene da due annate in Legadue (Virtus Roma prima e Treviso poi) e Tony Gaffney, altra ala-centro classe ’84 che ha trascorso l’ultima stagione all’Hapoel Tel Aviv proprio come compagno di Banks, ricomponendo dunque il duo in vista del prossimo campionato di LBA.

Ultimo ma non meno importante è la punta della squadra, il play rookie di 24 anni Wes Clark che ha appena terminato la sua carriera universitaria a Buffalo, giocatore dalle “doti balistiche” come ha espresso lo stesso Giofrè.

Sul fronte italiani, infine, sono stati raggiunti gli accordi con il play Alessandro Zanelli, reduce dall’ultima esperienza a Legnano, la guardia-ala Riccardo Moraschini con un passato in Serie A come in A2 e Nicolò Cazzolato, prodotto del settore giovanile di Treviso che ha saputo farsi strada fino alla chiamata nella massima serie con Cremona.

Obiettivi stagionali: L’intero staff è d’accordo e motivato a fare meglio dello scorso campionato. Non ci si può permettere più di arrivare con l’acqua alla gola, ma bisognerà dare il massimo per raggiungere una tranquilla salvezza con largo anticipo. La chiave di tutto ciò sta nello giusto spirito di squadra e del supporto e del calore dei tanti tifosi; se ci sono questi ingredienti, la ricetta per il divertimento è quella giusta!

La nuova stagione partirà ufficialmente martedì 21 agosto, in previsione del raduno della squadra che in mattinata svolgerà le regolari visite mediche, per poi dare il via alla preparazione atletica nella giornata di mercoledì 22.