Tutta Cantù in piazza per la Supercoppa

Bagno di folla questa sera per la Mapooro Cantù, reduce dalla vittoria di Supercoppa ieri a Rimini. La centrale Piazza Garibaldi, gremita di tifosi, ha atteso con pazienza il ritorno della squadra dalla seduta di allenamento in vista delle qualificazioni Eurolega, incurante dello scroscio di pioggia che ha bagnato la serata. Sul palco chiamate individuali per i protagonisti dell’impresa, con l’applausometro che va fuori scala per Manu Markoishvili e capitan Mazzarino.

Autentiche ovazioni per il condottiero dei biancoblu, coach Trinchieri e per una commossa Anna Cremascoli, che, a distanza di una settimana dal suo auspicio di appendere qualcosa al soffitto del Pianella, è stata prontamente accontentata dai suoi ragazzi. Nelle parole della presidentessa, la sintesi del pensiero di tutto il gruppo: “Si, cominciamo ad essere soddisfatti, ma lo consideriamo un inizio. Non intendiamo certo fermarci qui”.

E infatti l’attualità incombe. Martedì a Desio prendono il via i Qualifying Rounds di Eurolega, che vedono Cantù opposta al Lukoil Sofia nei quarti di finale. I biancoblu sperano di sfruttare l’energia positiva della vittoria in Supercoppa in un torneo difficile, che vede i russi dell’Unics Kazan, nella parte opposta del tabellone, come avversario più temibile.

Ma stasera la squadra e la società vogliono godersi l’abbraccio della propria gente, con i nuovi Usa, Smith, Brooks e Tyus increduli, mentre fotografano la folla festante con i loro cellulari. Anche, o forse solo questa è Cantù, con quella carica che spinge i giocatori a dare il massimo in campo per questa maglia.

 

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata