Trinchieri: “Non siamo stati bravi a guadagnarci i tiri liberi”

Andrea Trinchieri commenta così la sconfitta della sua Bennet contro la Canadian Solar Bologna: “Abbiamo disputato una partita eccellente, stando in vantaggio per 39 minuti e 36 secondi. Abbiamo fermato il contropiede della Virtus, non abbiamo subito a rimbalzo in attacco. Non siamo stati bravi a guadagnarci tiri liberi per cui dovremo allenarci meglio su questo aspetto. Se il conto dei liberi alla fine è di 24 a 4 credo di avere delle colpe e su questo dobbiamo lavorare.”

“Complimenti sinceri a Bologna – ha continuato il coach della Pallacanestro Cantù – perchè ha fatto una bella partita ed è in un ottimo periodo.Noi abbiamo dimostrato che con tutti gli acciacchi che abbiamo possiamo giocare su qualsiasi campo, contro qualsiasi avversaria in qualsiasi momento di forma. Torno a casa quindi con tantissime certezze e quasi nessuna ombra”.

“Negli ultimi minuti – ha concluso l’allenatore bianco- blu – i padroni di casa hanno accorciato con i liberi e hanno trovato un canestro da fuori di Poeta che è un grande giocatore, ma certo non un tiratore come Koponen. La bomba di Sanikidze è un errore nostro. L’ultima azione? Perkins ha fatto ciò che gli chiedevo perchè nella mia squadra i giocatori eseguono solitamente ciò che richiedo loro. Cercavamo un fallo sulla penetrazione, cosa che non mi sembra strana nel possesso decisivo”.

 

Da Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *