Trinchieri: “Più difficile delle apparenze. Contenti per il ritorno di ‘Sceka’”

Nel dopo partita di Cantù-Venezia questa l’analisi di coach Trinchieri, raccolta dall’inviato di BasketItaly.it: “Questa era una partita che sembrava semplice, ma nelle pieghe si è rivelata difficile, perché Venezia ha scelto di fare una partita a non farci giocare. Potevamo tirare dopo 5 secondi con metri di spazio, ma abbiamo sbagliato i primi sei tiri aperti, e siamo andati fuori ritmo, il che ci ha complicato la partita. In questi casi l’unica cosa che si può fare è erodere le energie dell’avversario difendendo con continuità, che è quello che abbiamo fatto e avendo rotazioni più lunghe abbiamo portato la partita su un binario che non è più cambiato”.

A domanda il coach si sofferma sulla partita di Brooks: “Jeff ha fatto una buonissima partita, Diawara non si è tanto divertito stasera. La partita è nel complesso positiva ,con dei lampi assieme a qualche ingenuità, non è ancora molto bravo ad assorbire i contatti, appena impara a farlo diventa un giocatore scomodo da marcare, perchè tira da fuori, la mette per terra ed è anche atletico. Quest’anno ho una gamma di quintetti molto interessante, dai ‘naniformi’ in campo nel finale, al quintettone con Aradori da 2 e Brooks da 3, con Leunen e Cusin sotto”.

Infine l’allenatore canturino spende due parole per il ritorno del ‘guerriero’ Scekic: “Aldilà delle questioni tecniche, per me la cosa più importante è la squadra, che è fatta di uomini e Marko è stato un essere umano in difficoltà, con un brutto infortunio in un momento importante della sua carriera e un rientro in cui non si vedeva la fine del tunnel. Ha sofferto, ha lavorato e la cosa più  importante è l’uomo che oggi torna a vivere , poi poteva buttarla di collo pieno in tribuna e andava bene lo stesso”.

In precedenza coach Andrea Mazzon aveva brevemente riassunto così l’opaca prova dei suoi: “Complimenti a Cantù,hanno giocato molto bene, allargando il divario a partire da metà secondo quarto. Contento dei ragazzi nel terzo quarto, dove abbiamo creato ottimi tiri, purtroppo oggi abbiamo fatto 0/5 da tre primo tempo, ed un paio di  errori quando eravamo meno 11. Oggi ha vinto la squadra migliore, noi pensiamo a recuperare gli infortunati e prepararci al meglio per sabato sera”.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata