Trinchieri: “In campo con poca cattiveria e poca lucidità”

Un Andrea Trinchieri comprensibilmente contrariato dal KO casalingo contro l’avversaria teoricamente più debole del girone ha commentato così in sala stampa la sconfitta contro l’Olimpia Lubiana: “Loro hanno strameritato di vincere. Hanno giocato con grande concentrazione e grande desiderio e quando sei così  allacciato entrano anche i ‘tironi’ da 10 metri. A noi è successa una cosa molto umana: siamo entrati in campo privi della giusta cattiveria, poco umili. Non è un’accusa ai miei giocatori, colpa anche mia che non ho saputo trovare i quintetti giusti.

 

Purtroppo può succedere dopo una serie di vittorie, speravo di spostare il problema più in là, probabilmente non abbiamo schiacciato i tasti giusti. Loro hanno fatto una partita molto onesta e intelligente , noi eravamo poco pronti. Avevamo meno energia e meno lucidità nei momenti decisivi.

Il momento chiave del match sono state le quattro rimesse consecutive loro in attacco sul 61 pari.  Abbiamo difeso per 4 possessi di fila per poi concedere due tiri liberi. E’ stata la fotografia della partita. Ora non finisce qua. La mia è una squadra che può fare questi errori, abbiamo pochi giocatori con esperienza Eurolega ”.

In precedenza coach Filipovski aveva salutato la prova positiva dei suoi: “Faccio i complimenti alla mia giovane squadra. Hanno giocato con cuore ed eseguito bene ciò che avevamo pianificato. Abbiamo fatto errori nella nostra metà campo nel primo tempo, ma nella ripresa abbiamo difeso molto bene. Loro arrivavano imbattuti, sapevamo che era la nostra occasione, perché quando vinci tante partite di fila, prima o poi arriva la serata negativa. Bravi noi ad approfittarne. Questa vittoria ci farà bene, aiuterà i giovani ad allenarsi ancora più duramente”.

Stefano Mocerino

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata