Trinchieri: “A Rimini per vincere”

Lo aveva annunciato con enfasi domenica davanti ai tifosi, lo ha ripetuto oggi nella sede più ‘istituzionale’ della conferenza stampa di presentazione della Superrcoppa Italiana. Cantù andrà a Rimini per vincere. Andrea Trinchieri ci crede, nonostante il breve tempo a disposizione per preparare la sfida con la squadra al completo. Una preparazione che il coach divide in due fasi: “Nella prima parte abbiamo lavorato sull’apprendimento di Smith e Brooks, con buoni risultati, con l’arrivo degli altri siamo entrati in una centrifuga, con passi indietro fisiologici, ma abbiamo cercato di realizzare la connessione più veloce, sfruttando l’entusiasmo”.

A referto Sabato difficilmente ci sarà Marko Scekic: “Il rientro è imminente, valuteremo… Se non potrà giocare porterò Kudlacek nei dodici, come terzo play, ”.

Come vede Siena il coach canturino?: “Squadra atletica, fisicamente forte in tutti i ruoli. Stesso spartito con interpreti differenti: hanno un play che sa segnare, 2,3 e 4 atletici e un centro sempre in area, in più la sicurezza data da sei anni di successi”.

E Cantù?: “Siamo meno preparati dal lato tecnico, ma più atletici rispetto all’anno scorso. Loro cercheranno di intimorirci, io devo trasmettere ai miei giocatori la voglia di dare tutto, aldilà del risultato”.

Più forte la voglia del primo titolo personale o di portare in bacheca il primo trofeo dell’era Cremascoli?: “Assolutamente la seconda delle ipotesi. Non per piaggeria, semplicemente è giusto così”.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata