Trento – Bologna si sfidano per un miglior piazzamento ai playoff

Ray (Bologna)

Una partita complicata, che fino all’ultimo non si sapeva quando si sarebbe dovuto giocare metterà di fronte due delle più belle sorprese del campionato: Trento e Bologna.

Qui Trento – È grande la gioia della Dolomiti Energia che ha fatto incetta di premi: MVP, coach dell’anno e miglior dirigente. E per essere alla prima stagione in Serie A non è male… C’è ancora un risultato da conquistare per l’Aquila, ovvero il quarto posto che significherebbe fattore campo nella sfida ai playoff contro Sassari. Le due squadre sono appaiate a quota 36 e Trento sarà sicura di finire davanti in caso di vittoria, ma potrà arrivare comunque quarta se Sassari perdesse a Cremona. Baldi Rossi probabilmente non sarà del match, pronto a rientrare per i playoff. Coach Buscaglia presenta così la sfida: “Anche all’ultima di campionato giochiamo una gara importante, che vorrà dire qualcosa in termini di classifica sia per noi che per Bologna. Siamo concentrati sull’opportunità di chiudere al quarto posto e poter affrontare la serie dei quarti di finale con il vantaggio del campo. Ci manca l’ultimo passo, vedremo di farlo, e sarebbe bello riuscirci qui al PalaTrento. Incontriamo una squadra che ha fatto lei pure una bella stagione, guadagnandosi i play-off con un bel girone di ritorno. Rispetto all’andata avranno un Gilchrist in meno e un Reddic in più. Per il resto Ray e Hazell sono una coppia efficace e di talento, Gaddy è una point guard di qualità, e il loro gruppo di italiani ha fatto una bellissima annata. Il premio di coach dell’anno? E’ stata una soddisfazione enorme, soprattutto per il fatto che la nomina è arrivata da colleghi, giocatori, e addetti ai lavori. Un premio che voglio condividere con tutto lo staff tecnico per il lavoro fatto assieme. E per cui devo ringraziare anche i giocatori per l’impegno e la dedizione, ed un club che ti mette nelle condizioni di lavorare bene ogni giorno.”

Qui Bologna – Dopo il matematico ritorno ai playoff c’è da decidere che posizione occuperà la Virtus. La Granarolo infatti è in questo momento ottava, ma può arrivare settima se accoppiata con Pistoia o se dovesse vincere e Cantù perdere. Anche la squadra del Presidente Villalta ha ricevuto un premio, quello di Fontecchio, votato come miglior Under 22 del campionato.

La chiave tattica – Trento ha di sicuro più motivazioni della Virtus per vincere, ma non deve sottovalutare la squadra di Valli, che potrebbe regalarsi una gioia in trasferta prima dei playoff. Trento sembra in una condizione migliore e potrà far valere il maggior atletismo sotto canestro, con Pascolo e Owens più reattivi di Mazzola e Reddic. Interessante la sfida tra Mitchell e Fontecchio, due tra i premiati di questa stagione. Nel reparto guardie importante la prova degli italiani di Trento, che nelle ultime giornate stanno salendo di livello e che potrebbero mettere in difficoltà i vari Hazell e Ray.

Palla a due alle 17.30, con differita su GazzettaTV e gazzetta.it

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *