Torino cerca l’impresa impossibile contro Milano per rincorrere i playoff

La venticinquesima giornata di Serie A mette in scena la sfida tra la Fiat Torino e L’Olimpia Milano, le vincitrici delle ultime tre edizioni di Coppa Italia. All’andata la Fiat Torino si era imposta 71-59. La palla a due domani alle 17.45 al Mediolanum Forum di Assago. Per Poeta è la 300° presenza in Serie A.

Qui Milano: Situazione opposta a quella degli avversari in casa Olimpia. Se Torino non vince da un mese, Milano non perde addirittura da gennaio sul campo di Varese. In campionato i bianco rossi sono “autentici mattatori” e sono al comando della classifica di Serie A in solitaria. Tra le fila dei ragazzi di Pianigiani Pascolo sta vivendo un buon momento di forma. Dopo una prima parte di campionato limitata da un infortunio rimediato con la Nazionale. Ha segnato 11 punti nelle ultime due partite di campionato contro Avellino e Reggio Emilia con buona percentuali dal campo (9/10 da due, 1/1 da tre e 19.5 di valutazione in due match). Anche nell’ultima sfida europea contro il Panathinaikos è andato in doppia cifra (11 punti con 4/5 dal campo). Per Milano sarà assente Vlado Micov tenuto a riposo per un infortunio all’inguine.

Qui Torino: Il clima non è sereno a Torino dato che l’Auxilium arriva da quattro sconfitte consecutive anche se è ancora in lanciata per la corsa playoff. La sfida complessa come quella contro l’Olimpia capolista diventa crocevia importantissimo per rimanere agganciati al treno per la post season. L’ultima vittoria risale al 4 marzo quando i piemontesi hanno superato in casa l’Orlandina, da quel turno sono arrivate le sconfitte contro Venezia, Cremona, Cantù e Pistoia. Per una vittoria in trasferta bisogna tornare addirittura all’11 febbraio prima del week end di Coppa Italia. Per questi motivi la trasferta milanese, sulla carta, per Torino diventa quasi proibitiva ma come visto a Firenze l’Auxilium può regalare sorprese e vincere anche quando non è favorita. Per Peppe Poeta questa partita è speciale perché è la numero 300 della sua carriera in Serie A. Lo stesso capitano della formazione giallo blu presentando il match ha parlato anche dei suoi avversari “Un incontro difficilissimo, quasi lapalissiano dirlo. Loro hanno trovato nell’ultimo periodo quell’equilibrio che mancava dimostrando di essere tornati autentici mattatori in campionato. Non dovremo farci stravolgere dalla fisicità della loro difesa. Dovremo cambiare approccio fin dalle battute iniziali del match. Crederci è un obbligo. Meritiamo i playoff per quanto fatto in questa stagione”.

La chiave tattica: Sulla carta l’esito della sfida sembra già scritto visti i risultati delle partite che hanno preceduto quella di domani. La squadra di Galbiati dovrà tentare l’impresa impossibile per i playoff sperando di vedere una buona prestazione da parte di Vander Blue che da quando è arrivato a Torino non ha ancora impressionato come ha fatto in D-League, solo 4.4 punti in cinque partite. All’andata Torino subì solo 59 punti, dato che stride con le statistiche delle ultime partite che dicono che l’Auxilium ha subito 90 punti cinque volte in sei occasioni e contro una squadra che ha uno degli attacchi più prolifici e una delle difese più impenetrabili della lega sono numeri che non mettono tranquillità a Galbiati e al suo staff.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *