The Flexx Pistoia espugna Torino dopo un supplementare. Torino quasi fuori dai play off

Ronald-Moore-Pistoia, 2016-10-10

La The Flexx Pistoia vince la seconda trasferta della stagione e rimane decisamente in corsa per un posto nei play off. Torino paga invece le pesanti assenze di Washington, Wright e Mazzola, patendo la stanchezza nel finale e cedendo dopo un tempo supplementare.

Vincenzo Esposito aveva dichiarato di voler vincere tutte le rimanenti sei gare, per raggiungere un risultato impensabile ad inizio stagione ed a Torino ha compiuto un primo passo importante. Pistoia ha giocato con maturità ed ha dominato a rimbalzo, dove Torino sembrava avere più qualità e centimetri. Nonostante un buon inizio, i padroni di casa non sono riusciti a chiudere la gara e Pistoia è rientrata in partita con pazienza, affondando nel finale nonostante i gravi problemi di falli.

Ottima la prova della coppia di play, Moore e Okereafor, ma ottime prove anche di Magro, Crosariol e Antonutti. Torino, oltre ad un Poeta in stato di grazia, ha avuto un ottimo Wilson, mentre Hollins, dopo un ottimo primo tempo, è scomparso dal gioco.

Coach Vitucci parte con Poeta, Wilson, Harvey, Hollins e Okeke mentre Pistoia risponde con Moore, Jenkins, Petteway. Boothe e Crosariol. Inzia forte la Fiat che dopo tre minuti è già avanti 10-0 e Pistoia che, a metà periodo, ha segnato solamente un canestro con Boothe. Con i padroni di casa avanti 19-6 e l’asse Poeta-Hollins che funziona alla perfezione, sono i giocaori che escono dalla panchina di Pistoia a infilare un break di 7-0 e permettere ai biancorossi di chiudere il periodo sotto di sette punti.

Torino sembra partire bene anche nel secondo periodo, ma gli uomini di Vitucci si bloccano e Pistoia trova addirittura il vantaggio dopo sei minuti, sul 27-28. Con Jenkins e Boothe in panchina con tre falli, i padroni di casa ne approfittano schierando tre lungi e tentando un nuovo allungo sul 36-28 a due dalla fine. Ci pensa un ispiratissimo Poeta a completare l’allungo e siglare la tripla del +11 sulla sirena. La valutazione alla pausa lunga dice 49 a 24 per i padroni di casa, che tirano anche 16 liberi, contro i 5 dei toscani.

La gara continua ad essere abbastanza equilibrata, nonostante l’altalenarsi di situazioni. Torino sembra in controllo, ma un nuovo break biancorosso permette ai toscani di rifarsi sotto sul 49-48 dopo otto minuti. Boothe si pende un fallo tecnico, ma Pistoia rimane concentrata e il quarto si chiude con i padroni di casa avanti solamente di due lunghezze.

Torino entra in difficoltà e Pistoia cerca di chiudere la partita, portandosi avanti con una tripla di Petteway e mantenendo il vantaggio fino al 57-62. Ci pensano tre bombe consecutive di Poeta e Alibegovic cambiare di nuovo le carte in tavola e regalare il 66-64 a Torino, esattamente a metà periodo. La gara rimane in grandissimo equilibrio fino all’ultimo minuto. Moore piazza la tripla del 74-76 ad un minuto dal termine, ma ancora Poeta mette subito i due punti del pareggio. Una schiacciata di White riporta avanti i torinesi a “32 dalla fine, ma è Antonutti a rimettere tutto in parità a “19 dal termine, portando le squadre al supplementare.

La svolta della gara ad 1”07 dal termine del supplementare. Jenkinks va in lunetta dopo un canestro realizzato, sbaglia e recupera il rimbalzo, con Moore che mette la tripla dell’86-89. Torino sbaglia tre conclusioni dalla lunga distanza e Lombardi, in contropiede, sigilla la gara con una schiacciata, nonostante una tripla di Wilson regali emozioni fino alla fine.

MVP: Ronald Moore, 22 punti in 36 minuti, 9/13 dal campo, 10 rimbalzi, 5 assist e 36 di valutazione.

Fiat Auxilium Torino – The Flexx Pistoia 91-95 (20-13 / 43-32 / 52-50 / 78-78)

Fiat Auxilium Torino: Harvey (11), Hollins (4), Wilson (28), White (9), Alibegovic (11), Vitale ne, Poeta (26), Okeke (2), Parente (0). All. Frank Vitucci

The Flexx Pistoia: Moore (22), Petteway (13), Jenkins (9), Crosariol (9), Antonutti (14), Okereafor (13), Lombardi (6), Solazzi ne, Boothe (2), Magro (7). All. Vincenzo Esposito