Test positivo per Cremona nell’amichevole con Forlì

Guerino Vanoli Cremona 82-57 Fulgor Libertas Forlì (23-16, 40-32, 68-49).

 

Cremona: Vitali 10, Kotti 13, Jackson 20, Castelli 2, Ruini 6, Johnson 1, Harris 14, Huff 8, Conti, Stipanovic 2, Cazzaniga 6,  Belloni. Allenatore: Caja.

Forlì: Musso 13, Borsato, Natali 3, Simeoli 2, Todic ne, Nervegna 5, Roderick 14, Tabbi 2, Spencer 18, Soloperto 6, Basile 4. Allenatore: Dell’Agnello.

Per la prima della Vanoli al PalaRadi, coach Attilio Caja si ritrova con la squadra al  completo, eccezion fatta per Porzingis, fermo ai box. L’inizio di gara è soft, si segna poco, con entrambi gli attacchi un po’ fermi; dopo 5 minuti  il parziale è di 8 pari con Jackson e Soloperto sugli scudi. I padroni di casa provano ad alzare il ritmo nella seconda parte di frazione; Jackson è una macchina da tre punti, Harris e Huff colpiscono dall’area e il vantaggio della Vanoli lievita, sino al 23-16 di fine primo quarto. La terza tripla su altrettanti tentativi di Jackson spinge Cremona, ma Forlì non rimane a guardare e si tiene a contatto con l’ispirato Spencer, immarcabile per la difesa di casa: sono due triple della guardia ospite a ricucire lo strappo, 31-28 al 16’, costringendo coach Caja a chiamare minuto. Dal quale Cremona ritrova gioco e fluidità, seppure le due squadre sbaglino tantissimo sia a livello difensivo, sia a livello offensivo; Harris e Spencer ingaggiano un personale duello a suon di punti, ma è il padrone di casa a spuntarla, fissando il 40-32 di fine primo tempo. Ancora Jackson dall’arco punisce le pigre rotazioni di Forlì, ma Roderick nell’altra metà campo con la stessa moneta; Spencer e ancora Roderick provano a tenere a galla gli ospiti, ma la Vanoli , nonostante un basket non eccelso, tiene il vantaggio oltre la doppia cifra, 48-35 al 24’. La partita non è bellissima, ma le due squadre si fronteggiano a viso aperto: anche Cazzaniga si iscrive alla partita con un piazzato, mentre 4 punti in fila di Vitali chiudono il terzo quarto, 68-49 per Cremona. La partita ormai ha preso i binari di Cremona, ma Forlì prova comunque ad impensierire i padroni di casa: Spencer si dimostra giocatore solido e dalla mano calda, ma Cazzaniga e Kotti tengono a debita distanza gli emiliani, 78-60 al 34’. Le squadre ruotano tutti i loro elementi, ma il risultato non cambia; Cremona tiene le redini del match senza subire troppo, 80-64 al 37’.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata