Teramo il fallimento è dietro l’angolo

Sempre più in bilico il destino della Teramo Basket, che per la prossima stagione 2012/13 rischia molto seriamente di non partecipare al massimo campionato italiano di basket.

In verità quel “molto seriamente” è quasi una certezza, visto che l’attuale patron della società abruzzese Pellecchia a più riprese ha dichiarato che non intende fare ulteriori investimenti nella squadra di basket per non mettere a serio rischio le proprie attività imprenditoriali personali. Alla Teramo Basket, sulla cui testa incombe, anche, la pesantissima mannaia degli otto punti di penalizzazione,  inflitti dal Consiglio Federale tenutosi 48 ore fa, per la prossima stagione occorrono due milioni di euro per l’iscrizione al campionato venturo entro il 10 Luglio. Al momento nessuno sponsor si è fatto avanti per affiancare Pellecchia nel difficile compito di far rimanere in vita la società, né tantomeno ci sono serie trattative per la cessione delle quote societarie dallo stesso Pellecchia a qualche altro imprenditore.  Inoltre Comune e Provincia, interessate alla sopravvivenza della squadra di basket, che è un eccellenza e vanto  in campo sportivo dell’intera provincia teramana, non hanno ingenti risorse da mettere a disposizione. Il futuro appare segnato per Teramo ed i suoi affezionati tifosi, che molto probabilmente dovranno accontentarsi di ripartire dalla prossima stagione in una lega dilettante (ipotesi più plausibile al momento Dnb)