Sutton e Marble giocano da star. Trento abbatte Pistoia e ribalta la differenza canestri

dominique sutton trento 2017-01-25

Con i primi due quarti giocati ad una intensità pazzesca ed una precisione al tiro mai vista in questa stagione, la Dolomiti Trento batte Pistoia e ribalta anche la differenza canestri.

La squadra toscana, seconda miglior difesa della lega prima di questa gara, ha lasciato campo aperto agli attacchi bianconeri, che sono saliti fino ai 18 punti di vantaggio; non è bastata una grande reazione degli uomini di Esposito, che sono tornati a -2 nell’ultimo periodo, per aver ragione degli scatenati trentini.

Marble immarcabile nei primi due quarti, Sutton e Flaccadori in giornata di grazia ed un fantastico 8/9 al tiro dalla lunga distanza nei primi due quarti, hanno dato il via ad una grande vittoria per Trento, che ha chiuso a 61 punti alla pausa lunga.

Per Pistoia, Petteway ripete la buona prestazione dell’andata, con 27 punti, ma anche un paio di errori decisivi in attacco nel finale, ma bene anche Moore e Crosariol; la difesa ha però concesso troppo ai trentini, subendo una durissima lezione nella prima parte di gara e scompaginando i piani di Esposito.

Inizio di primo quarto complessivamente equilibrato, con Trento che si porta avanti 10-5, ma Pistoia reagisce e con un paio di triple di Moore e Antonutti piazza un parziale di 10-3 e si trova a condurre 13-15. Un immarcabile Marble, 16 punti nel quarto, permette ai suoi di chiudere il periodo avanti di 9 lunghezze.

Nel secondo periodo Trento ingrana la quinta, gioca in campo aperto e non perdona dalla lunga distanza. Marble e Sutton sono incontenibili e con un 8/9 al tiro da tre punti, la Dolomiti Energia punisce i toscani ed arriva alla pausa lunga con 18 punti di vantaggio. La valutazione complessiva è di 73 a 43 per i padroni di casa, che tirano con percentuali altissime e sfruttano le 11 palle perse degli ospiti, che però hanno voci positive ai rimbalzi e negli assist.

Il terzo quarto vede continui ribaltamenti, con Pistoia che ricuce quasi completamente il divario. I biancorossi, con un parziale di 20-6, tornano decisamente in partita sul 69-63 a metà periodo, ma un break di 7-0 dei bianconeri permette a Trento di allungare nuovamente sul 76-63. Uno scatenato Petteway mette 8 punti in un minuto e si va all’ultima frazione, con Trento avanti solo di tre lunghezze.

Nell’ultimo periodo Pistoia compie il massimo sforzo, avvicinandosi sull’88-86 con una tripla di Lombardi, quando mancano sette minuti al termine. Forray e Sutton allungano di nuovo per Trento, ma una tripla di Petteway regala emozioni fino al termine, con i padroni di casa ancora avanti 94-90 a due minuti dalla fine. Proprio l’americano di Pistoia sbaglia il possibile canestro del -1 ed è Flaccadori ad impreziosire una prestazione personale di grande rilievo, mettendo il sigillo con due canestri in contropiede

MVP: Dominique Sutton, 22 punti in 33 minuti, 8/10 da due, 5 rimbalzi, 3 assist e 26 di valutazione finale.

Dolomiti Energia Trentino – The Flexx Pistoia 99-91 (30-21 / 61-43 / 77-74)

Dolomiti Energia Trentino: Craft (15), Sutton (21), Baldi Rossi (5), Moraschini ne, Forray (10), Flaccadori (12), Gomes (7), Hogue (7), Marble (27), Lecthaler (0). All. Maurizio Buscaglia

The Flexx Pistoia: Moore (14), Petteway (27), Roberts (6), Crosariol (14), Antonutti (9), Okereafor (2), Lombardi (3), Solazzi ne, Boothe (12), Magro (4). All. Vincenzo Esposito