Sutton decisivo, Trento piega di forza Pesaro

dominique sutton trento 2017-02-07

Nonostante una prestazione difensivamente convincente solo a tratti, la Dolomiti Energia infila l’ottavo successo del suo straordinario girone di ritorno regolando la Consultinvest Pesaro per 97-91 e agguantando così Capo d’Orlando al quarto posto della classifica. A decidere una gara rimasta per quaranta minuti sul filo dell’equilibrio, la netta superiorità a rimbalzo mostrata dai bianconeri dopo l’intervallo (40-23 il confronto sotto i tabelloni, frutto di 19 carambole offensive e di un clamoroso 25-9 dopo la pausa lunga), oltre alle prove di notevole consistenza offerte da Sutton (23 punti e 4 recuperi), Hogue (12 e 10 rimbalzi, di cui 8 offensivi), Beto (17) e Craft (15 e 7 assist). Anche se, alla resa dei conti, a firmare il break decisivo è stato un Filippo Baldi Rossi da 17 punti e 20 di valutazione.

La cronaca: Trento approccia la gara concentrandosi più sulla qualità della sua esecuzione offensiva che sulle sue caratteristiche difensive. Clarke ringrazia scrivendo 10 a referto e trascinando la Consultinvest avanti a fine primo quarto (21-24).

Nel secondo periodo poi entra in partita Jarrod Jones: il bagaglio offensivo del lungo di passaporto ungherese (13), supportato dalle triple di Jasaitis (8 con due su due dall’arco) e dalle frizzanti soluzioni di Thornton (8) crea più di un imbarazzo ai bianconeri (33-42 al 15′), prima che l’energia e l’atipicità delle ali della Dolomiti Energia rimetta le cose a posto. Con Hogue (11 e 5 rimbalzi), Beto (11) e Sutton (9) sugli scudi, i padroni di casa vanno alla pausa lunga in scia ai marchigiani: 50-53.

Al rientro dagli spogliatoi Marble (9) e compagni provano a cambiare il registro difensivo della propria gara, contenendo l’attacco avversario a soli 15 punti segnati nel terzo periodo. Le accelerazioni di Craft (13, 9 dei quali nel quarto) danno la sensazione che Trento possa scappare via a piacimento dando solo un filo di gas in più, ma il talento di Jones (22) permette ai ragazzi di Leka di restare in corsa (70-68 al 30′).

A dare lo strattone decisivo alla gara nell’ultimo periodo deve quindi pensare Sutton, firmando un ultimo quarto da 10 punti e 14 di valutazione (85-77 al 35′). Con un Jarrod Jones ormai in riserva, Pesaro si aggrappa alla intermittente creatività di Thornton e alle fucilate dagli angoli di Jasaitis (20 punti a testa alla fine) per tornare a meno due nel finale, ma le stilettate di Baldi Rossi (8 nell’ultimo quarto) mettono le cose a posto facendo esultare i 3.467 del PalaTrento per il quinto successo interno consecutivo della Dolomiti Energia, attesa domenica prossima dalla trasferta sul campo della capolista EA7 Milano.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – CONSULTINVEST PESARO 97-91 (21-24, 50-53, 70-68) 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Craft 15 (2/5, 1/7), Baldi Rossi 17 (2/3, 3/4), Moraschini 0, Forray 2 (0/1, 0/1), Flaccadori 2 (1/4), Gomes 17 (5/5, 2/6), Hogue 12 (5/6, 0/2), Marble 9 (2/5, 1/7), Sutton 23 (9/14, 0/1), Lechthaler ne, Lovisotto ne, Bernardi ne. Coach: Buscaglia

CONSULTINVEST PESARO: Hazell 2 (1/1, 0/3), Gazzotti 2 (1/2, 0/1), Cassese ne, Thornton 20 (3/4, 4/6), Jasaitis 20 (2/3, 5/6), Clarke 17 (4/4, 3/5), Ceron 8 (2/4 da 3), Bocconcelli ne, Jones 22 (5/8, 2/4), Serpilli ne, Nnoko 0 (0/1), Zavackas 0 (0/2). All. Leka.

NOTETiri liberi: Trentino 16/24,  Pesaro 11/17. Tiri da due: Trentino 30/47, Pesaro 16/25. Tiri da tre: Trentino 7/25, Pesaro 16/29. Rimbalzi: Trentino 40 (Hogue 10), Pesaro 23 (Jones 7) . Assist: Trentino 18(Craft 7), Pesaro 20 (Jones, Clarke 5)

Ufficio Stampa Aquila Basket Trento